Viggo Mortensen
Viggo Mortensen

Il cinema statunitense ha spesso raccontato la guerra del Vietnam, regalandoci alcuni capolavori immortali (per esempio 'Apocalypse Now'): ora torna a parlarne grazie al film 'Tho Wolves', storia vera del massacro di My Lai. Nel cast ci sono Viggo Mortensen ('Il Signore degli Anelli') e Caleb Landry Jones ('Scappa - Get Out'), mentre a regia e sceneggiatura troviamo due nomi che promettono scintille: Alex Gibney e Anthony McCarten. Ci torneremo fra poche righe.


Il film Two Wolves' e il massacro di My Lai

La Storia con la S maiuscola racconta che il 16 marzo 1968 il pilota di elicotteri Hugh Thompson Jr. si trovò a sorvolare un piccolo centro abitato vietnamita e si rese conto che numerosi soldati statunitensi stavano sparando a civili indifesi. Decise di atterrare per fermare la carneficina, cercando di calmare il comandante in capo (il sottotenente William Calley) e alla fine, di fronte all'impossibilità di risolvere pacificamente la situazione, decidendo di caricare i sopravvissuti sul proprio aeromobile per portarli in salvo e ordinando ai propri compagni di volo di sparare sugli statunitensi se avessero tentato di uccidere i vietnamiti.

Dopo avere condotto al sicuro i civili superstiti, Thompson e i suoi uomini tornarono indietro, trovando vivo solamente un bambino di cinque anni, che trasportarono in ospedale. Alla fine i soldati agli ordini del sottotenente William Calley avevano ucciso 504 persone inermi e disarmate, principalmente anziani, donne, bambini e neonati. Inizialmente, però, il massacro passò sotto silenzio e Thompson venne bollato come traditore e mandato alla corte marziale. Spettò al generale William 'Ray' Peers di fare luce sull'accaduto, riabilitando l'accusato.

Chi c'è dietro il film 'Two Wolves'

Oltre agli attori Viggo Mortensen e Caleb Landry Jones, che presumibilmente interpreteranno rispettivamente il generale William Peers e il pilota Hugh Thompson Jr., il film 'Two Wolves' vanta altri due nomi interessanti, quelli cioè del regista Alex Gibney e dello sceneggiatore Anthony McCarten, entrambi parecchio quotati quando si tratta di portare su grande schermo storie vere. McCarten ha infatti scritto 'La teoria del tutto' (2014), sulla vita del fisico teorico Stephen Hawking, e 'L'ora più buia' (2017), sulle settimane nelle quali il primo ministro britannico Winston Churchill dovette decidere se negoziare con Adolf Hitler oppure combatterlo: tutti e due i lungometraggi sono stati candidati all'Oscar.

Dal canto suo, il regista Alex Gibney è un veterano dei documentari e ha vinto l'Oscar nel 2008 per 'Taxi to the Dark Side', sulle torture utilizzate negli interrogatori fatti dai soldati statunitensi durante la guerra in Afghanistan. Ha anche diretto titoli come 'Enron - L'economia della truffa' (2005, sulla condotta sporca della Enron corporation) e 'Going Clear: Scientology e la prigione della fede' (2015, sulla controversa religione made in USA). A proposito di 'Two Wolves', Alex Gibney ha detto: "Sin dai tempi di 'Enron' ho fatto film su persone che abusano del proprio potere. Questo film racconta di uomini che combatterono gli abusi. È la storia di come essere eroi non grazie a superpoteri, ma facendo la cosa giusta di fronte alle peggiori circostanze possibili".