6 apr 2022

Gli uccelli che vivono vicino all'equatore sono più colorati?

L'ipotesi formulata oltre un secolo e mezzo fa da Charles Darwin e da altri storici naturalisti è stata testata con l'utilizzo dell’intelligenza artificiale

Una coloratissima ghiandaia marina pettolilla (Coracias caudatus)
Una coloratissima ghiandaia marina pettolilla (Coracias caudatus)

A metà del diciannovesimo secolo il naturalista britannico Charles Darwin, padre dell'evoluzionismo e autore de 'L'origine della specie', pietra miliare della letteratura scientifica, fu tra i primi a osservare che in prossimità dell'equatore il piumaggio degli uccelli sembra diventare sempre più colorato e sgargiante. Dopo oltre un secolo e mezzo, un gruppo di ricercatori della University of Sheffield, ha confermato la bontà di questa ipotesi facendo uso di una tecnica di intelligenza artificiale. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Nature Ecology and Evolution.

Cosa dice il supercomputer

Perché il colore cambia in base alla latitudine

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?