I gabbiani dell'Opera House di Sydney
I gabbiani dell'Opera House di Sydney
Il panorama è bellissimo, il cibo ottimo, la birra fresca va giù che è un piacere: i clienti non potrebbero chiedere di più dal bar e dal ristorante dell'Opera House di Sydney. Tutto perfetto, insomma, non fosse per i gabbiani. Maledetti gabbiani. Dozzine di uccelli impertinenti che volteggiano sopra il teatro in attesa della preda e poi piombano sui vassoi dei camerieri e sui tavoli dei commensali rubando le patatine dai piatti e rovesciando bicchieri.

Ma finalmente è stata trovata una soluzione al problema: una pattuglia di cani che protegge i turisti dagli assalti dei gabbiani. L'esperimento, condotto lungo il mese di gennaio, sembra stia funzionando.

I gestori dell'Opera Bar e dell'Opera Kitchen finora le avevano provate tutte, senza successo: cloche per coprire il cibo, dissuasori a ultrasuoni, perfino un falco robotico, ma niente riusciva a tenere lontani i pennuti. Hanno pensato così di tentare un espediente alternativo e di affidarsi all'aiuto dei guardiani a quattro zampe, rivolgendosi a una società di dog sitter professionisti.

Il primo cane schierato a difesa dei clienti è stato Muffin, che però, nonostante i suoi sforzi promettenti, da solo non bastava a fronteggiare lo stormo. Gli hanno quindi affiancato una seconda sentinella, Tauzer, e poi ne sono scese in campo altre quattro. I tavoli sono adesso vigilati, tutti i giorni da mezzogiorno a metà pomeriggio, da una pattuglia di sei cani, che per di più si divertono un mondo. Nel giro di due settimane i gabbiani hanno capito che non c'è modo di avvicinarsi al cibo sui tavoli senza ricevere in cambio un'abbaiata e se ne stanno alla larga. L'incubo è finito.


Leggi anche:
- Una città spagnola manderà in esilio 5.000 piccioni
- Gli animali domestici combattono le allergie dei bambini
- Perché alcuni animali stanno cambiando colore