Il sito Stonehenge, in Gran Bretagna
Il sito Stonehenge, in Gran Bretagna

Il 21 giugno 2019 si celebra il solstizio d'estate, il giorno più lungo dell'anno relativamente alle ore di luce. In diversi calendari, questa giornata è ancora legata a tradizioni piuttosto datate, che resistono ai tempi moderni dando vita a feste in cui si mixano folclore e un pizzico di mistero.

LA MAGIA DI STONEHENGE - La celebrazione probabilmente più famosa riguarda l'enigmatico sito Stonehenge, in Gran Bretagna, che secondo alcune teorie costituisce una specie di osservatorio astronomico preistorico, forse utilizzato in passato anche per omaggiare solstizi ed equinozi. Di certo, si sa che l'insieme circolare di grosse pietre (i cosiddetti megaliti) è organizzato per fare in modo che alle prime luci del solstizio d’estate i raggi del Sole convergano su un blocco di pietra posizionato al centro del complesso. L'allineamento serviva agli antichi per scandire il passaggio delle stagioni. 

Il fascino dell'evento ha trasformato oggi Stonehenge in una delle mete più battute il 21 giugno, quando la location viene invasa dai turisti, curiosi e seguaci del Celtismo e altre religioni neopagane.

ALTRE FESTE SPARSE PER IL MONDO - In passato, le cerimonie pagane dedicate al solstizio d'estate erano spesso l'occasione per omaggiare le divinità portatrici di luce e fertilità, con cui si creava una sorta di connessione spirituale. Nel corso dei secoli, i processi di cristianizzazione hanno tuttavia arricchito di nuovi significati la ricorrenza, facendole in molti casi cambiare pelle. In Lettonia, ad esempio, il 23 e il 24 giugno (festa di San Giovanni) si celebra lo Jani, festa nazionale da trascorrere in compagnia e all'aperto, con fuochi, danze e bagni nei laghi.

In Finlandia, il solstizio (detto Juhannus) è messo in relazione alla fecondità e alla ricerca dell’anima gemella, attraverso cerimonie pittoresche che prevedono saune e falò di mezzanotte. In questa circostanza, non è raro che vengano celebrati anche dei matrimoni, con tanto di riti rievocativi per augurare un legame duraturo e all'insegna dell'amore.

Parlando di cose più vicine a noi, la festa di San Giovanni è una solennità religiosa molto sentita in alcune zone di Italia e Spagna, che trae origine proprio dei culti solstiziali in onore di fuoco e luce. Il rito, radicato ormai con la tradizione cristiana, porta ancora con sé alcuni retaggi antichi, che si traducono in grandi falò accesi di notte e tenuti vivi fino all'alba successiva.

Cambiando di nuovo coordinate, in Alaska il 21 giugno si può assistere a una partita unica nel suo genere. Viene giocata nella città di Fairbanks, dove ha sede la squadra di baseball più a nord del pianeta, che organizza un match di mezzanotte (in piena luce solare) che dura fino al mattino successivo.