Martedì 28 Maggio 2024

Morto Duane Eddy, il chitarrista che ha cambiato la storia del rock

Durante la sua carriera ha influenzato diverse figure di spicco del mondo del rock, da Jimi Hendrix a Bruce Springsteen

Duane Elly

Duane Elly

New York, 2 maggio 2024 – È morto all’età di 86 anni Duane Eddy, considerato il primo ‘Guitar Hero’ che ha cambiato la storia del rock. L’artista si è spento a Franklin, in Tennessee, a causa di un tumore. A darne l’annuncio al New York Times è stata la moglie, riferendo che il decesso è avvenuto lunedì scorso. 

Membro del gruppo ‘The Rebels’, Eddy è diventato la prima star della chitarra rock 'n' roll con una serie di successi strumentali tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60, vendendo oltre 100 milioni di dischi in tutto il mondo con successi come ‘Rebel Rouser’ e ‘Forty Miles of Bad Road’. Nel corso della sua carriera è entrato in contatto con diversi artisti e ha aperto nuove strade con uno stile di chitarra riverberante, noto come twangy. Inoltre, ha anche contribuito all’affermazione della chitarra elettrica come strumento fondamentale del rock. Ha influenzato una moltitudine di virtuosi della chitarra, tra cui George Harrison, Jimi Hendrix e Bruce Springsteen. "Duane Eddy è stato il primo dio della chitarra del rock and roll", ha dichiarato John Fogerty, cantante e chitarrista fondatore dei Creedence Clearwater Revival. 

Nel corso degli anni Eddy si è cimentato in diversi generi musicali, dal country al blues, al jazz, mantenendo però un suo stile. Il suo maggiore periodo di attività sono stati gli anni ‘60, quando si esibì diverse volte con il suo gruppo musicale ‘The Rebels’. Il suo album di debutto, ‘Have Twangy guitar-Will travel’ è stato pubblicato nel 1958. Nel 1986 ha vinto un Grammy Award per il brano ‘Peter Gunn’. Molti suoi pezzi sono stati utilizzati come colonne sonore di diversi film, come in ‘Natural born killers’ di Oliver Stone o ‘Forrest Gump’ di Robert Zemeckis. Dal 1994 il suo nome è iscritto nel Rock and Roll Hall of Fame