24 gen 2022

La regina delle scimmie giapponesi comanda ancora il branco, ma il suo regno è in pericolo

Ci sono sviluppi nella storia di Yakei, il macaco femmina che l'anno scorso aveva conquistato il potere spodestando il maschio alfa

Che una femmina comandi un branco di macachi giapponesi è un fatto rarissimo
Che una femmina comandi un branco di macachi giapponesi è un fatto rarissimo

Prosegue la saga della scimmia Yakei, la regina dei macachi giapponesi, che sta assumendo toni sempre più shakespeariani. O da 'Game of Thrones', se vogliamo rimanere su una storia di intrighi di potere più recente, ma senza spargimenti di sangue e con un pizzico di soap opera. Avevamo raccontato qui la prima parte della storia: l'anno scorso Yakei ha prima scalzato la madre come guida delle femmine, con le maniere forti, quindi ha sconfitto e spodestato l'anziano maschio alfa Nanchu, diventano il capo di un branco di 677 macachi nella riserva di Takasakiyama, in Giappone. L'ascesa al potere di una femmina è rarissima nel contesto della rigida organizzazione patriarcale delle scimmie giapponesi, e unica nei settant'anni di storia del parco. Ma il regno di Yakei potrebbe già essere in pericolo.

I macachi sono infatti nel bel mezzo della stagione degli accoppiamenti, che va da novembre a marzo e che genera un turbinio di tensioni e rimescolamenti. In questo caso, al centro delle vicende del branco c'è una sorta di triangolo che potrebbe portare a nuovi colpi di scena. Nelle stagioni passate Yakei aveva fatto coppia con Goro, un maschio al sesto posto nella gerarchia, il quale però sembra aver perso interesse da quando lei ha conquistato il potere. Viceversa, si è fatto sotto un nuovo pretendente, Luffy, attualmente quinto nella scala del potere, che sta corteggiando Yakei, la quale però non sembra ricambiare. Dato che durante la stagione degli amori le femmine arrivano ad accoppiarsi anche con quattro maschi, in teoria Yakei potrebbe legarsi a entrambi.

La trama qui si infittisce. Come riporta il New York Times, non solo Yakei sta disdegnando Luffy, ma sembra anche aver sviluppato un certo timore nei suoi confronti. Il ricercatore Yu Kaigaishi della Japan Society for the Promotion of Science ha notato che la regina esibisce una smorfia di paura in presenza del suo pretendente, tipica negli individui che si trovano in uno stato di subordinazione. E inoltre Luffy è stato visto spingere via Yakei per appropriarsi del cibo. È possibile quindi che il maschio stia conquistando una posizione dominante, preludio a una prossima caduta della regina. O forse il comportamento di Yakei è solo la conseguenza del fastidio verso il corteggiamento indesiderato e non avrà conseguenze sulla solidità del suo ruolo di leader. Non resta che attendere l'episodio finale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?