Quanto costa Sanremo e chi paga? L'economia del festival

E’ vero che il Festival viene finanziato dal canone degli italiani? Quanti soldi fanno guadagnare pubblicità e indotto?

Il Teatro Ariston è il tempio del Festival di Sanremo
Il Teatro Ariston è il tempio del Festival di Sanremo

Quanto costa il Festival di Sanremo? Chi lo paga? E' vero che la Rai usa i soldi del canone degli italiani per pagare Amadeus, i co-conduttori e organizzare il Festival? Gli interrogativi sugli aspetti economici della manifestazione musicale più longeva, seguita e discussa della televisione italiana sono all'ordine del giorno e sono, da decenni, sempre gli stessi.

I detrattori sostengono che il Festival di Sanremo sia "uno spreco di soldi pubblici, perché alla fine lo paghiamo tutti noi con il canone", ma la realtà è ben diversa. Detto che i conti della Rai non sono di certo dei più floridi, la colpa non è assolutamente del Festival di Sanremo. Che non viene finanziato con il canone versato dagli italiani come “tassa” in quanto utilizzatori della tv di Stato.

Passare ai raggi X i conti di un’azienda grande e complessa come la Rai sarebbe compito improbo, quindi limitiamoci a snocciolare qualche dato sull’economia del Festival di Sanremo.

Quanto costa il Festival di Sanremo

Non vengono quasi mai forniti resoconti chiari e dettagliati della parte economica della manifestazione, ma da alcune ricerche effettuate lo scorso anno da Banca Ifis e da Il Sole 24 Ore si evince che le spese per il Festival di Sanremo si aggirano attorno ai 17-18 milioni di euro. Di questi vale la pena ricordare il contributo di 58mila euro erogato per ogni partecipante. Stando larghi, si può arrivare a ipotizzare una ventina di milioni. Una cifra senza dubbio considerevole, se la si pensa in valore assoluto.

Quanto fa incassare il Festival di Sanremo

Anche in questo caso, le certezze sono poche. E’ impossibile, infatti, determinare con certezza tutto il giro d’affari che ruota attorno al Festival di Sanremo. Le analisi degli ultimi anni hanno stabilito però delle cifre che possono essere considerate molto indicative. I ricavi derivanti dal Festival di Sanremo sono di circa 60 milioni di euro: 42 milioni di ricavi pubblicitari Rai – qui le tariffe Rai per la pubblicità a Sanremo 2024 – e circa 18 milioni di indotto sul territorio ligure. Sono infatti ben 41mila le presenze in città. Se si pensa che Sanremo conta circa 54mila abitanti, si può facilmente comprendere come durante il periodo del Festival la città quasi raddoppi. Ed ecco spiegato l’indotto. Gli incassi principali per la città e tutta la zona di Sanremo derivano dagli alloggi, che portano quasi 9 milioni di euro, dalla ristorazione e dalla shopping, che ne portano circa due a testa, e poi dal contributo Rai, che si aggira attorno ai 5 milioni di euro. Da questi numeri si può facilmente comprendere come di fatto il Festival di Sanremo sia una manifestazione che copre autonomamente le proprie spese e che, anzi, fa guadagnare alla Rai un discreto numero di milioni di euro. Soldi che non bastano a risolvere le difficoltà finanziarie dell’azienda, sia chiaro, ma che comunque fanno in modo che la manifestazione non debba pesare sulle casse della tv di Stato. E quindi sulle tasche dei cittadini italiani. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro