Alberto di Monaco a Sanremo: il matrimonio con Charlène, i figli e l’impegno per l’ambiente. La storia del principe monegasco

Il sovrano monegasco, figlio di Ranieri III e Grace Kelly, sarà ospite del palchetto reale dell’Ariston, nella quarta serata del festival. Domani è atteso a Torino per l'ultimo saluto a Vittorio Emanuele di Savoia

Il principe Alberto di Monaco con la moglie Charlene (Reuters)

Il principe Alberto di Monaco con la moglie Charlene (Reuters)

Sanremo, 9 febbraio 2024 – Stasera all'Ariston ci sarà (seduto nel Palchetto d'onore del teatro che ospita il festival di Sanremo),  anche il principe Alberto di Monaco, che sarà salutato all'inizio della serata delle cover da Amadeus. Sessantacinque anni, figlio del Principe Ranieri III di Monaco e di Grace Kelly, è il secondogenito della coppia reale (unico figlio maschio) nonché fratello di Carolina di Monaco e Stefania di Monaco. "In qualità di Capo di Stato, la mia missione è assicurare il benessere della popolazione, di mantenere un livello di vita elevato alla gente, ma anche di assicurarsi che il Paese resti attrattivo in questo mondo scosso dalle crisi” spiegava in un’intervista a Qn.

Diventato principe di Monaco nel 2005 alla morte del padre Ranieri III, è stato a lungo considerato uno dei partiti più ambiti del Vecchio continente. Si è sposato infatti nel 2011 convolando a nozze con la nuotatrice olimpica sudafricana Charlène Wittstock, dalla quale ha avuto due gemelli nel 2014 (la principessa Gabriella ed il principe ereditario Giacomo). Il principe è anche padre di altri due figli, nati prima del suo matrimonio (Jazmin Grace Grimaldi e Alexandre Grimaldi). 

Il sovrano monegasco è da sempre attivo sul fronte della difesa dell'ambiente e per la conservazione degli oceani. Nel 2006 con una spedizione al Polo Nord fu tra i primi a portare sotto i riflettori il tema del cambiamento climatico. Sempre quell’anno ha fondato la Fondation Prince-Albert-II-de-Monaco, che opera per uno sviluppo ecosostenibile. Grande appassionato di sport (è cintura nera di judo), ha anche partecipato alla Parigi-Dakar. 

Di recente insieme al resto della famiglia reale ha dovuto affrontare il caso di un ex contabile (licenziato) che ha condiviso con “Le Monde” i “Quaderni segreti di Monaco”, dove sono raccontate le spese dei reali. Una vicenda che ha fatto il giro del mondo. Alberto di Monaco domani è atteso all'ultimo saluto a Vittorio Emanuele di Savoia, in programma alle 15 in un duomo di Torino blindatissimo, che vedrà radunarsi le teste coronate di mezzo mondo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro