Martedì 25 Giugno 2024
CRISTIANA MARIANI
Magazine

Amici 22, Piccolo G eliminato: perché si chiama così

Il cantautore di Pollenza ha spiegato il perché del suo nome d'arte

Piccolo G

Piccolo G

Piccolo G è il terzo eliminato all'interno del Serale di Amici 22, il primo della seconda puntata in onda sabato 25 marzo in prima serata su Canale 5. Una personalità non certo esplosiva e irriverente come quella di Wax nè una presenza scenica come quella di Aaron, ma di certo un cantautore che ha dato un grande contributo all'interno del talent show di Maria De Filippi. E così dopo Megan ed Ndg è toccato a Giovanni Rinaldi, in arte Piccolo G lasciare il Serale di Amici 22. Dopo di lui, nella stessa puntata, è stata la volta del ballerino Gianmarco.

Serale di Amici, Ndg e Megan eliminati. Serata ad alta tensione: ecco cosa è successo

Con la sua uscita, la squadra di Rudy Zerbi e Alessandra Celentano perde il primo tassello del proprio scacchiere. Ma chi è Piccolo G? Cantautore dalla bella scrittura, è stato notato sin dal 2019 da diverse etichette discografiche. Come Honiro, quella che ha lanciato cantanti come Ultimo, ed Elektra Records, di cui Achille Lauro è stato nominato direttore creativo. 

Ma perché Piccolo G si chiama così? Il rapper e cantautore nato a Macerata nel 2000 e originario di Pollenza, si chiama in realtà Giovanni Rinaldi. La scelta di adottare il nome d'arte di Piccolo G sembra derivi da "un'evidenza estetica. Voglio fortemente che a un certo punto questo 'Piccolo' sparisca e diventi Giovanni" ha dichiarato lo stesso ormai ex concorrente di Amici 22 a Maria De Filippi durante una delle puntate del daytime del talent show.

Giuseppe Giofrè giudice di Amici, com'era e come è diventato il ballerino

Un nome, quindi, che non sarebbe stato scelto "liberamente" dal cantautore Giovanni Rinaldi, ma che deriva da un'evidenza fisica. Quale? A spiegarlo è stato lo stesso Piccolo G quando, a 18 anni, si faceva chiamare Junior G. "Ho scelto questo nome perché sono piccolo di statura - aveva raccontato a Cronache Maceratesi Junior -. Da piccolo ho sofferto molto per questo. La mia è la voce dei piccoli, la loro rivalsa. Se ce la si mette tutta, tutti ce la possono fare".