Lacoste in passerella a Parigi
Lacoste in passerella a Parigi

Parigi - Non poteva essere che il Tennis Club di Parigi la location per il defilé molto atteso di Lacoste che torna in passerella col talento della stilista inglese Louise Trotter che ha riservato agli ospiti una gran bella sorpresa. Louise infatti è la prima stilista donna alla guida della maison fondata da René Lacoste che ha per logo l'iconico Coccodrillo, disegnato nel 1927 da Robert George. Il  brand è di proprietà del Gruppo Maus Frères presieduto da Didier Maus e in Italia viene distribuito dalla Manifattura Mario Colombo di Monza con la società Sidas. Molti gli applausi alla collezione del prossimo inverno in edizione co-ed cioè con capi da uomo e da donna che hanno sfilato insieme.

Linee fluide e allungate, comodità allo zenit per far incontrare al meglio due universi che sono all'apparenza lontani come la moda e lo sport ma in questi ultimi tempi quasi in simbiosi di stili e materiali. Apprezzate le sorprese di Louise Trotter dal trench color biscotto di Monsieur René che la stilista rifinisce ed esalta con collo e polsi di maglia a righe, al Vert 132 che è il colore di Lacoste per spolverini, parka con cappuccio e maxipul a trecce di forma over e particolare manifattura a mano, ai giacconi antivento indossati dai modelli e alle gonne a pieghe per le ragazze che reinterpretano in lungo il famoso gonnellino delle gare. Anche la polo non manca all'appello, e si fa lunga e larga a dismisura e sembra quasi un abito, tutto in un eccezionale collage materico. Insomma la riscossa di Lacoste è appena cominciata e il nuovo corso fashion porterà fortuna.