Giuseppe Tassi
Giuseppe Tassi

Il piacere della guida elettrica non è solo uno slogan per Mercedes. La conferma arriva dal test-drive di EQA, il primo Suv compatto a batteria del marchio della Stella.

Derivata da GLA ma costruita su una piattaforma flessibile, che produce anche veicoli elettrici, EQA è la nuova porta di accesso all’universo full-electric di Mercedes. È l’auto che deve convincere il grande pubblico dei consumatori-clienti e garantire che la svolta verde si può affrontare senza angosce da autonomia e senza rinunciare alle prestazioni.

In un fascinoso percorso misto da Roma fino al Porto di Traiano, a Civitavecchia, EQA mostra tutte le sue doti. L’esterno è muscoloso ma elegante con la calandra chiusa tipica delle auto elettriche. Il posteriore è ingentilito dalla lunga linea dei fari a led. Dentro l’abitacolo l’atmosfera premium tipica del marchio, le bocchette d’aria in stile aereo e il grande schermo digitale che include il quadrante di guida e il touch da 10,25 pollici. Per selezionare le modalità di guida c’è una levetta posta nel tunnel centrale. Il comando vocale progredito del sistema Mbux può selezionare le stazioni radio, alzare e abbassare la temperatura interna e individuare le stazioni di ricarica, senza mai staccare le mani dal volante.

La guida è soffice, come sempre accade nelle auto elettriche, eppure vivace per gli strappi impetuosi dei 190 cavalli ogni volta che affondi il piede. Nelle accelerazioni EQA è straordinariamente reattiva e anche se la velocità è autolimitata a 160 km orari hai la sensazione di guidare un’auto sportiva più che un Suv.

Nello slalom fra buche, dossi e sussulti il ruote alte Mercedes se la cava alla grande, grazie al perfetto lavoro delle sospensioni che addolciscono ogni impatto. I 2040 chili di peso e la discreta mole non sono un problema nè in salita e neppure nelle curve strette, che EQA disegna con la precisione di un compasso e senza fastidiosi scarrocciamenti.

Ottime l’autonomia, che arriva fino a 426 km se lo stile di guida è adeguato, e la capacità di ricarica, anche grazie alla modalità one-pedal che permette di reintegrare energia alzando il piede dall’acceleratore.

Con un prezzo d’ingresso di 41.139 euro, il Suv della Stella può beneficiare degli incentivi per l’elettrico che arrivano fino a 10 mila euro. EQA è disponibile in sei versioni: Sport, Sport plus e Sport Pro caratterizzate da uno stile Progressive e, a livello superiore, Premium, Premium Plus e Premium Pro con un look segnato dall’inconfondibile AMG line.

Nell’opera di evangelizzazione di nuovi clienti elettrici, gioca un ruolo fondamentale il test-drive a richiesta predisposto per la EQA. Il potenziale acquirente si vede recapitare l’auto a casa e può guidarla per un’intera giornata prima di riconsegnarla, consultandosi via telefono, se necessario, con gli esperti del marchio. La via elettrica è segnata e non si torna indietro.