Adesso potete vedere le opere del Louvre grazie al nuovo database digitale
Adesso potete vedere le opere del Louvre grazie al nuovo database digitale

Per essere il museo più importante, celebre e visitato del mondo, il Louvre aveva una "faccia" pubblica digitale piuttosto macchinosa e antiquata. Adesso finalmente, in attesa di riaprire ai visitatori passata l'emergenza Covid, si è rifatto il trucco e ha presentato due nuove piattaforme al passo con i tempi: il sito ufficiale vero e proprio e poi il sito delle collezioni, che mette a disposizione di amanti e studiosi 480mila opere da ammirare online.

Il nuovo sito ufficiale

Partiamo dal sito louvre.fr, che si propone come il punto di accesso preferenziale per i visitatori. Si articola intorno a tre sezioni: Visiter (o nella versione in inglese visit) fornisce tutte le informazioni pratiche per organizzare la gita al museo; En ce moment (what's on) presenta le mostre temporanee. E infine la più interessante, Découvrir (explore), che permette di scoprire gli spazi espositivi del palazzo attraverso approfondimenti e contenuti visivi, dalla Salle des États che ospita la Monna Lisa alla Grand Galerie con i capolavori dei grandi artisti italiani, passando per le sezioni dedicate all'arte greca, romana e dell'Antico Egitto.

Il database delle collezioni

La vera chicca comunque è collections.louvre.fr, il database digitale che raccoglie le opere, sia quelle esposte sia quelle in deposito, del Louvre, del Musée National Eugène-Delacroix e del Musées Nationaux Récupération (ossia le opere recuperate in Germania dopo la fine della Seconda guerra mondiale), oltre alle sculture dei giardini delle Tuileries e del Carrousel. Ci si può orientare fra i 480mila oggetti utilizzando il motore di ricerca, cliccando sulle sale della pianta, oppure seguendo le categorie e gli album a tema proposti ("i capolavori del Louvre", "l'arte del ritratto", eccetera). Ogni singola scheda, come ad esempio quella della Gioconda, offre immagini, un corredo di informazioni e ulteriori spunti per proseguire il tour virtuale alla scoperta di altri capolavori.