Imperfect updo, il raccolto preferito dell’inverno 2024

Lo chignon poco tirato, ma pur sempre strutturato e naturale che spopola in questa stagione piace anche a Billie Eilish, Selena Gomez ed Emily Blunt

Imperfect updo (iStock Photo)

Imperfect updo (iStock Photo)

Roma, 18 gennaio 2024 – Le tendenze beauty del 2024 puntano a semplicità e naturalezza. E questa ricerca di autenticità si riflette anche nei trend per i capelli e per le acconciature di moda quest’inverno e in vista della primavera. Uno dei filoni che si ritroverà sempre più spesso, sui red carpet e agli altri eventi mondani, è il cosiddetto imperfect updo, un raccolto morbido, ordinato – un po’ più strutturato rispetto al messy bun di qualche stagione fa, ma comunque sempre attuale e pratico – con qualche filo o ciocca ribelli che incorniciano il viso spontaneamente.

Celebrities

Agli ultimi Golden Globes, per esempio, hanno sfoggiato imperfect updo sbarazzini e contemporanei star quali Billie Eilish e Selena Gomez. Questa acconciatura moderna è stata interpretata in modo chic da Emily Blunt. La tendenza risente pure dell’ispirazione Balletcore, che, tanto nella moda quando nel settore della bellezza, guarda al mondo della danza classica e ripropone lo stile delle ballerine al lavoro in sala prove e a teatro, un mix di disciplina e leggerezza.

Come realizzarlo

Molto dipende dall’effetto dell’imperfect updo che si vuole ottenere. Che si preferisca realizzare uno chignon morbido o più tirato all’indietro, basso o alto, o ancora laterale, una delle prime cose da fare è preparare i capelli, pettinandoli accuratamente, rimuovendo eventuali nodi, e spruzzando uno spray che dia texture e volume. Va poi fatta una coda – all’altezza a cui si preferisce – in modo da lavorare le singole ciocche. Queste ultime dovranno essere fatte girare su loro stesse e poi fissate con delle forcine attorno all’attaccatura della coda stessa. Più i capelli sono lunghi, più è semplice raccoglierli in questo modo. Ma anche per le lunghezze medie, aiutandosi con forcine ed elastici, si può realizzare uno chignon semplice e comodo. Per dare il tocco imperfect che caratterizza questa tendenza, l’ideale è lasciare libero il ciuffo laterale, per chi ce l’ha, e qualche filo di capelli ai lati del viso.  

Il trucco

Oltre al metodo classico sopra descritto, per ottenere uno degli imperfect updo che piacciono di più ai ragazzi e alle ragazze della Generazione Z si può anche procedere in un altro modo. Si parte dividendo i capelli in due sezioni principali. Si fa una mezza coda che poi verrà inserita in una seconda coda creata coi capelli che restano fuori dalla prima. I ciuffetti che sparano e che rimangono liberi si tirano fuori prima di fare e chiudere lo chignon. In questo modo si ottiene un simpatico spiky bun, un raccolto ordinato, ma con qualche punta lasciata libera, senza che venga sistemata con delle forcine.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro