di Beatrice Bertuccioli Quattro serate evento per scoprire cosa ci stiamo perdendo a causa della prolungata chiusura dei teatri. Ricomincio da Raitre ospita grandi attori e attrici, giovani di talento ma non ancora affermati, ballerini e coreografi, comici e performer vari, da Alessandro Gassmann e Luca Zingaretti a Gabriele Lavia e Arturo Brachetti, da Valentina Lodovini e Sonia Bergamasco a Elena Sofia Ricci ed Emma Dante, da una scena del Timone d’Atene di Shakespeare con Glauco Mauri e Roberto Sturno a...

di Beatrice Bertuccioli

Quattro serate evento per scoprire cosa ci stiamo perdendo a causa della prolungata chiusura dei teatri. Ricomincio da Raitre ospita grandi attori e attrici, giovani di talento ma non ancora affermati, ballerini e coreografi, comici e performer vari, da Alessandro Gassmann e Luca Zingaretti a Gabriele Lavia e Arturo Brachetti, da Valentina Lodovini e Sonia Bergamasco a Elena Sofia Ricci ed Emma Dante, da una scena del Timone d’Atene di Shakespeare con Glauco Mauri e Roberto Sturno a un’altra da Full Monty, il musical che era in scena al Teatro Sistina quando il lockdown ha fatto calare il sipario. Ed è proprio il Teatro Sistina ad accogliere questo programma ideato dal suo direttore artistico, Massimo Romeo Piparo, con Andrea Delogu e il drammaturgo e scrittore Stefano Massini a fare da guida tra le meraviglie della scena. Quattro serate, il sabato su Raitre alle 21.30, dal 12 dicembre, ma non è escluso che si prosegua.

Delogu, lunedì su Raidue con la canzone napoletana umoristica (“Guarda… Stupisci”) e ora sabato con il teatro. Come nasce questa sua nuova conduzione?

"Con Il giocattolaio di Gardner McKay insieme a mio marito Francesco Montanari sarei dovuta andare in tournée ma causa Covid è stato tutto cancellato. Poi mi ha chiamato Stefano Massini: ho accolto con una felicità immensa la sua proposta per questo spettacolo tv e da quel momento abbiamo cominciato ad assistere a una continua crescita delle puntate. Nella nostra chat ogni 20 minuti arriva un messaggio di Massini che scrive: non avete idea di chi ha detto che vuole partecipare! Ma dove li mettiamo tutti questi ospiti in quattro puntate? Io sono una conduttrice “in attesa”, sto lì, seguo quello che succede".

Soltanto? Non proporrà anche una scena dal ”Giocattolaio”?

"No, viene citato, ma è molto più importante il messaggio che deve uscire da questo programma. Francesco (Montanari) ci sarà, e con Vinicio Marchioni farà un pezzo molto divertente sui luoghi comuni del teatro, distruggendoli, perché non è accettabile che i giovani pensino ancora che il teatro sia noioso. Il giocattolaio aspetterà un altro po’".

Sarebbe disponibile ad andare oltre le quattro puntate?

"Aspettiamo di vedere intanto come vanno queste. Io comunque ci sono sempre. E poi ormai con Stefano siamo una coppia collaudata: gli ho fatto promettere che nell’ultima puntata ci vestiremo da sera e faremo insieme un numero di varietà. Ma quel che conta è l’emozionante messaggio del programma, per la prima volta uno show tv ti dice: quando tutto ripartirà, spegni la televisione e vai a teatro".