Sabato 20 Luglio 2024

Il ‘clan’ dei Sutherland. Chi sono e cosa fanno i figli di Donald

Kiefer e Rossif sono i due dei cinque figli dell’attore canadese che hanno seguito le sue orme. I Sutherland hanno creato una vera dinastia nel mondo della recitazione

Donald Sutherland (in alto) e i figli Rossif (a sinistra) e Kiefer (a destra)

Donald Sutherland (in alto) e i figli Rossif (a sinistra) e Kiefer (a destra)

Roma, 20 giugno 2024 – La morte di Donald Sutherland rappresenta una grande perdita per il mondo del cinema. L’attore canadese, premio Oscar alla carriera nel 2017, ha dato il via a una vera e propria dinastia, che è riuscita ad affermarsi nel mondo del cinema. Era, infatti, il padre degli attori Kiefer e Rossif Sutherland, due volti molto noti nel panorama hollywoodiano. È stato proprio Kiefer ad annunciare la morte del padre con un post sui social. “Con il cuore pesante, vi dico che mio padre, Donald Sutherland, è morto. Personalmente lo ritengo uno degli attori più importanti della storia del cinema. Mai scoraggiato da un ruolo, buono, cattivo o brutto. Amava ciò che faceva e faceva ciò che amava, e non si può mai chiedere di più. Una vita ben vissuta”. 

Kiefer Sutherland, il più noto tra i figli di Donald, ha intrapreso una carriera decisamente di successo. Nel 1986, venne chiamato dall'allora emergente Joel Schumacher per recitare nel ruolo del capo di una banda di vampiri nel cult ‘Ragazzi perduti’, del 1987. Quest'apparizione lo fece notare al grande pubblico e lo rese una sorta di icona: il personaggio interpretato nel film finì sulle copertine delle più popolari riviste negli anni 1990. La sua notorietà subì ancora una forte impennata quando venne chiamato a interpretare il personaggio di Jack Bauer, nella serie televisiva ‘24’. Dopo essere stato nominato quattro volte all'Emmy Award, lo ha vinto nel 2006, per la sua interpretazione in ‘24’; nello stesso anno, grazie a questa serie TV, Kiefer Sutherland si è classificato al 10º posto nella classifica dei divi più pagati, mentre nel 2009 è stato l'attore televisivo più pagato del mondo, con un compenso di 550,000 dollari a episodio. Dal 2016 al 2019 ha ricoperto il ruolo di protagonista nella serie ‘Designated Survivor’, in cui impersona Tom Kirkman, sopravvissuto designato che si ritrova ad essere presidente degli Stati Uniti d'America.

Meno noto, ma comunque affermato nel panorama della recitazione, Rossif ha debuttato nel 2003 nel film ‘Timeline – Ai confini del tempo’ di Richard Donner. Tra 2003 e il 2004 interpreta il ruolo ricorrente di Lester Kertzenstein nella decima stagione di ‘E.R. - Medici in prima linea’. Ottiene il suo primo ruolo da protagonista in ‘Poor Boy's Game’, dove interpreta un pugile dilettante in cerca di redenzione dopo anni di carcere. Nel 2009 recita in ‘High Life’ con Timothy Olyphant, per cui ottiene una candidatura al Genie Award come miglior attore non protagonista.