Arnold Schwarzenegger, Danny DeVito e Tracy Morgan
Arnold Schwarzenegger, Danny DeVito e Tracy Morgan

Dopo anni e anni trascorsi a ipotizzare un secondo capitolo, finalmente il sequel della commedia 'I gemelli' (1988) sta diventando realtà: Ivan Reitman ('Ghostbusters') torna in qualità di regista, mentre ritroveremo su grande schermo gli interpreti di allora, Arnold Schwarzenegger e Danny DeVito, affiancati dalla new entry Tracy Morgan, che è subentrato a Eddie Murphy. Il titolo del film è 'Triplets', cioè tre fratelli gemelli al posto dei due originali. Se tutto va bene, le riprese inizieranno a gennaio del 2022.


'I gemelli', il film con Arnold Schwarzenegger e Danny DeVito

La commedia del 1988 racconta di un esperimento scientifico volto a generare un uomo straordinario: la madre partorisce due gemelli, uno eccezionalmente sviluppato e l'altro piccolissimo. Gli scienziati le dicono che è nato un solo bimbo, ma che è morto. Poi abbandonano il piccolino e crescono il grande con tutte le attenzioni, allenandolo nel fisico e nella mente. Anni dopo il privilegiato, che si chiama Julius, ha il corpo di Arnold Schwarzenegger, è un bestione intelligente, colto e ignora l'esistenza del fratello gemello (Danny DeVito), cresciuto in orfanotrofio e diventato un faccendiere che vive ai limiti della legalità. Quando Julius scopre di avere un gemello decide di conoscerlo. Gli iniziali contrasti fra i due lasciano il campo a una sincera amicizia e quindi i fratelli decidono di rintracciare la madre per riunire la famiglia.

Il sequel con Tracy Morgan (sostituto di Eddie Murphy)

Il regista e sceneggiatore Ivan Reitman ha raccontato al magazine Deadline che "era nato un terzo gemello, un bambino di colore la cui esistenza era stata tenuta segreta. Lui e gli altri due non si conoscono, ma poi si incontrano e la trama racconta come creano un legame nonostante tutti gli anni trascorsi separati: in ultima analisi è un film sulla famiglia, su come dobbiamo imparare ad andare d'accordo nonostante le differenze".

Sempre Ivan Reitman ha raccontato che l'idea del sequel è nata da Eddie Murphy ('Beverly Hills Cop'), un giorno che stava chiacchierando con Arnold Schwarzenegger. La prima stesura della sceneggiatura è stata scritta proprio da Reitman e Murphy, e l'intenzione era di affidare a quest'ultimo il ruolo del terzo gemello. Poi la carriera di Murphy ha conosciuto una seconda giovinezza, la sua agenda è tornata a essere zeppa di impegni e così si è deciso di ripiegare su Tracy Morgan, amico di Reitman da tempo. La sceneggiatura è dunque stata riscritta in modo da adattarsi alle caratteristiche comiche di Morgan, affermatosi grazie alla serie TV '30 Rock' e allo show 'Saturday Night Live'.