Giovedì 11 Luglio 2024
CONTENTS
Magazine

Sanremo 2025: date, regolamento e indiscrezioni. Le prime anticipazioni sul Festival

Tutte le novità sulla kermesse canora che sarà condotta da Carlo Conti. Come partecipare a Sanremo Giovani

Carlo Conti, alla guida delle prossime due edizioni di Sanremo - Crediti: Ansa Foto

Carlo Conti, alla guida delle prossime due edizioni di Sanremo - Crediti: Ansa Foto

Dopo 5 edizioni di grande successo e di numeri record con Amadeus nel doppio ruolo di conduttore e direttore artistico, c’è molta curiosità sul riscontro che otterrà il Festival di Sanremo 2025 con il ritorno, al timone, di Carlo Conti. Ecco tutte le notizie ufficiali e le indiscrezioni emerse intorno alla kermesse canora che, negli ultimi anni, è tornata al suo massimo splendore. Le date del Festival saranno dal 4 all’8 febbraio 2025.

Sanremo 2025, il ritorno di Carlo Conti

Dopo l’annuncio ufficiale di Amadeus sull’intenzione di non condurre più l’edizione 2025 del Festival di Sanremo e di prendersi una pausa, senza escludere un ritorno futuro, si è immediatamente aperto il toto-nomi, tra rumors e indiscrezioni, sul volto che si sarebbe preso l’onere (e l’onore) di salire sul palco del Teatro Ariston provando a replicare le performance da record del predecessore. Si era parlato del ritorno di Antonella Clerici, del debutto di Alessandro Cattelan o di Stefano De Martino. Addirittura si era vociferato di una conduzione corale con diversi nomi di serie A della tv pronti a fare unione per mantenere alte le aspettative di pubblico e i dati di ascolto. Alla fine è arrivata l’ufficialità con Carlo Conti pronto a riprendere le redini del Festival. E, per dovere di cronaca, l’attenzione della kermesse canora ha ripreso lustro, dopo anni tiepidi, proprio grazie alle scelte di Conti per il cast di cantanti e co-conduttori.

Modifiche e novità 

Carlo Conti ha ottenuto la conduzione del Festival di Sanremo per due anni, sia per il 2025 che per il 2026, assicurandosi un bis al timone dell’importante gara canora. E, con il suo arrivo, ha già deciso alcune modifiche rispetto alle ultime edizioni targate Amadeus. In passato aveva condotto Sanremo dal 2015 al 2017 e quella del prossimo anno sarà la sua quarta edizione. Con l’annuncio dello scorso 22 maggio, Carlo Conti ha commentato il ritorno durante una diretta in collegamento con il Tg1, riflettendo sugli anni passati. “Al Tg delle 13.30, ho visto con mia moglie le immagini di Sanremo 2015 e mia moglie mi ha detto: ‘Com’eri giovane!’. Pensa te, che entusiasmo e carica di energia ho avuto con questa affermazione! L’unica cosa che è rimasta è il colore della pelle e la voglia di fare una festa della musica e tenere alto il nome di Sanremo come ho fatto io nei miei tre anni, e come hanno fatto Claudio Baglioni e Amadeus”.

La divisione tra Big e Nuove Proposte

Prima qualche modifica nel regolamento, poi l’attenzione sulle canzoni da scegliere per la gara, ha assicurato, per poi svelare qualche cambiamento in corso, nelle settimane successive. Tornerà la divisione tra le Nuove Proposte e i Big in gara, dopo che Amaudes aveva deciso di fare un “campionato unico”. Lo stesso Conti ha spiegato: “Ho iniziato buttando via le cose sbagliate delle mie precedenti edizioni, le eliminazioni per esempio, e prendendo il meglio di chi è venuto dopo di me. Sono modifiche piccole, attuali, tipo la suddivisione tra Big e Nuove Proposte. Poi passerò a scegliere le canzoni e, come ultimo step, chi sarà con me sul palco. Tutto a suo tempo, con tranquillità”.

Il regolamento di Sanremo Giovani 2024

Il regolamento di Sanremo Giovani 2024 vedrà l’invio delle candidature dalle ore 16 del 10 luglio ed entro e non oltre le ore 19 dell’8 ottobre 2024. E un’importante decisione è stata presa in merito anche all’età anagrafica massima per poter partecipare e presentarsi per Sanremo Giovani. La forbice parte dai 16 anni e si chiude ai 25 anni. Non sarà possibile, per chi ha superato quell’età, tentare la carta di calcare il palco dell’Ariston attraverso questa selezione. Il Direttore Artistico e la Commissione Musicale (con Carlo Conti al comando) ascolteranno e valuteranno tutti i brani presentati per arrivare ad una lista di almeno 40 artisti; poi le audizioni dal vivo nella storica sede di Via Asiago a Roma, per raggiungere un totale di 24 giovani cantanti.

Le nuove sfide 

L’altra novità arriva adesso. Dal 12 novembre 2024 partirà una competizione vera e propria con le tradizionali sfide: per quattro seconde serate su Rai 2 (12, 19, 26 novembre e 3 dicembre) 6 artisti proporranno dal vivo i propri pezzi ma solo 3 di loro riusciranno a superare il turno, giudicati anche in questo caso dalla Commissione musicale. Il 10 dicembre accederanno i 12 selezionati che, attraverso il meccanismo delle sfide dirette, si ridurranno a 6: a questi 6 “finalisti” si aggiungeranno 2 artisti provenienti da “Area Sanremo” selezionati dalla Commissione musicale Rai. In totale, quindi, 8 arriveranno alla finalissima, ad un passo dal coronare il loro sogno. Ed ecco l’appuntamento finale, quello del 18 dicembre in prima serata su Rai 1, in diretta dal Casinò di Sanremo: 8 “Nuove Proposte” daranno il massimo per accaparrarsi il diritto ad esibirsi a febbraio durante “Sanremo 2025”, ma solo 4 di loro (3 provenienti da “Sanremo Giovani” e 1 da “Area Sanremo”) riusciranno ad approdare sul palcoscenico del Teatro Ariston.

Torna il Dopo Festival

Anche se non ufficializzato ancora, sembra che la conduzione degli appuntamenti dedicati alla scelta degli 8 finalisti per le Nuove Proposte sarà affidata ad Alessandro Cattelan. Inoltre, Carlo Conti ha ribadito di non voler fare un festival con chiusura a notte fonda come eravamo abituati nelle edizione targate Amadeus. Proprio per la sua intenzione di chiudere intorno a 00.30/1 di notte, potrebbe tornare anche il DopoFestival. Anche in questo caso, tra i più chiacchierati a partecipare, potrebbe essere – ancora una volta – Alessandro Cattelan.

I Big

Ovviamente c’è mistero e riserbo sui cantanti che saranno scelti per esibirsi al Festival di Sanremo 2025. Sicuramente in molti sperano di poter esibirsi e fare il loro atteso ritorno. Tra questi probabilmente Arisa (che ha tentato negli ultimi anni di essere in gara) e Al Bano, anche lui intenzionato a partecipare ancora una volta non come ospite ma come artista in competizione. Ha dichiarato, in merito: “Sogno Sanremo 2025 in gara. Soffro di Sanremite acuta, una febbre che non passa, non ci posso fare nulla. Ne guarirei solo se potessi chiudere la mia carriera festivaliera partecipando alla gara canora. Un'ultima volta, poi basta”. Sarà l’annata giusta con la canzone adatta? Lo scopriremo solo a dicembre 2024.