Zukerman nel “Simbolo perduto“
Zukerman nel “Simbolo perduto“

Dalla carta allo schermo, un viaggio che le opere di Dan Brown hanno percorso spesso: dopo i successi sul grande schermo, dal Codice da Vinci a Angeli e Demoni e Inferno, è ora il turno di Il simbolo perduto, che da stasera sarà in onda tutti i lunedì alle 21.15 su Sky Serie e in streaming su Now. Il protagonista è sempre Robert Langdon – l’iconico professore di simbologia religiosa dell’Università di Harvard già interpretato da Tom Hanks negli adattamenti cinematografici precedenti – alle prese con la prima agghiacciante avventura della sua promettente carriera. A interpretare un Langdon alle prime armi, Ashley Zukerman (37 anni). Servirà tutto il suo talento e il suo sangue freddo nella ricerca dello sfuggente “Simbolo perduto“.

Quando il mentore di Langdon, Peter Solomon (Eddie Izzard) scompare misteriosamente, la Cia, che è sicura che dietro questo misterioso rapimento ci sia qualcosa di grosso, convince il giovane professore a entrare a far parte di una task force incaricata di fare luce su un serie di fatti che a tutti gli effetti sono i pezzi di un puzzle alquanto complesso. Robert si ritrova così coinvolto in una cospirazione potenzialmente letale. Armato "solo" della sua conoscenza della Storia, dei simboli e delle lingue morte, Langdon si mette alla ricerca dello sfuggente e misterioso “Simbolo perduto“. Con Zukerman nel cast Valorie Curry è Katherine Solomon, la figlia di Peter, con cui Robert si lancerà in una corsa contro il tempo.