‘The Crown 6’, l’amore di Lady Diana e Dodi tra verità e finzione

La seconda e ultima parte della serie uscirà su Netflix il 14 dicembre

Lady Diana Spencer
Lady Diana Spencer

La sesta stagione di ‘The Crown’ – i primi quattro episodi – sono da poco disponibili su Netflix in attesa della conclusione. Il gran finale – le ultime quattro puntate – debutteranno sulla piattaforma di streaming il 14 dicembre. Nel frattempo, da quando è disponibile la parte iniziale di ‘The Crown 6’, si è tornati a discutere di Lady Diana Spencer e della sua tragica fine, avvenuta nella notte tra il 30 e il 31 agosto 1997 in seguito a un incidente fatale sotto il tunnel dell’Alma a Parigi. Ma si è tornati a parlare della storia d’amore tra la principessa e Dodi Al-Fayed, il figlio del magnate egiziano Mohamed Al-Fayed, in quel momento fidanzato della Spencer (morto sul colpo nello schianto, insieme all’autista Henri Paul). In molti si sono chiesti cosa ci sia di vero nelle ricostruzioni di ‘The Crown’ e quali elementi, invece, siano frutto di un racconto romanzato.  

L’incontro

Già nella quinta stagione della serie si fa vedere un primo ipotetico contatto tra Diana e Dodi, avvenuto nel 1986 in occasione di una partita di polo. In realtà alcune fotografie dell’epoca testimoniano l'incontro tra la principessa del Galles e Mohamed Al-Fayed, padre di Dodi e in quel tempo proprietario dei prestigiosi magazzini Harrods (Al-Fayed senior è scomparso il 30 agosto 2023, un giorno prima del ventiseiesimo anniversario della scomparsa della Spencer e di Al-Fayed junior). Tuttavia non è chiaro se ci sia stato un colloquio o un incontro tra Diana e il figlio Dodi in quell'occasione. A metà degli anni Ottanta, Diana era ancora sposata con l’allora principe Carlo. I due si sarebbero separati nel 1992 per poi divorziare nel 1996.

L’invito

All’inizio della sesta stagione di ‘The Crown’, Mohamed Al-Fayed invita la principessa Diana e i suoi figli, i principini William e Harry, a trascorrere un periodo sulle coste di Saint-Tropez. La Spencer e i suoi ragazzi trascorrono circa dieci giorni tra la tenuta di proprietà di Al-Fayed e lo yacht Jonikal. Successivamente, William e Harry rientrano nel Regno Unito per raggiungere il padre a Balmoral, in Scozia. Nel frattempo, Diana continua a frequentare Dodi, figlio di Mohamed Al-Fayed, che si è unito al padre durante quei giorni e si è avvicinato sempre di più alla principessa. È in quel momento, in effetti, che potrebbe essere avvenuto il primo incontro ufficiale tra Diana e Dodi. Quest’ultimo, in quel periodo, era fidanzato con la modella americana Kelly Fisher, che, secondo quanto è emerso, avrebbe dovuto alloggiare su un altro yacht mentre Diana trascorreva il suo tempo su quello principale. Nella serie di Netflix Al-Fayed padre viene dipinto come una sorta di burattinaio determinato a far accasare il figlio con l'ex principessa del Galles. A tal fine, il magnate non avrebbe esitato a coinvolgere i media. Ma c’è chi ha smentito ricostruzioni del genere. Il fotografo Mario Brenna, per esempio, ha negato che Al-Fayed abbia chiamato il paparazzo che ha immortalato il bacio tra Diana e Dodi. Secondo Berra, è stato semplicemente un colpo di fortuna. Nessuno, ha dichiarato, gli aveva fornito le coordinate dell'imbarcazione.

La proposta nuziale

Un altro aspetto controverso – non solo in ‘The Crown’, ma nei vari racconti che sono stati fatti, negli anni, della tragica fine di Lady D – riguarda la proposta nuziale che Dodi avrebbe fatto a Diana poco prima che entrambi finissero i loro giorni sotto il tunnel parigino de L’Alma. O almeno, questa è la versione che viene proposta dagli sceneggiatori della serie. E lei rifiuta dicendo che non si sente ancora pronta per un passo così importante. Quello che si sa per certo è che Dodi aveva acquistato un anello di diamanti nella capitale francese, presso la gioielleria del noto Alberto Repossi in Place Vendôme. Ma il monile potrebbe non essere stato consegnato alla destinataria: forse era rimasto nell’appartamento situato in rue Arséne Houssaye, dove la coppia si stavano dirigendo nella notte tra il 30 e il 31 agosto 1997, dopo aver lasciato il Ritz, poco prima dell'incidente. Il giornalista Richard Kay, che era vicino a Lady Diana, non esclude l'ipotesi che Al-Fayed junior avesse chiesto la mano della Spencer, poiché, nella sua ultima telefonata con la madre di William e Harry, poche ore prima della sua tragica morte, percepì che l’ex Altezza reale era “felice come non lo era mai stata”. Secondo alcuni commentatori e osservatori della royal family, se una proposta nuziale fosse stata fatta, probabilmente Diana avrebbe detto gentilmente di no, come, per l’appunto, suggerisce ‘The Crown’, dal momento che non era pronta per un impegno del genere. Un anno prima aveva formalizzato il divorzio da Carlo. E probabilmente nel suo cuore c’era ancora il cardiochirurgo Hasnat Khan, con il quale aveva chiuso poco prima di mettersi con Dodi, ritenuto da tanti il suo vero grande amore.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro