Martedì 18 Giugno 2024
PATRIZIA TOSSI
Cinema e Serie Tv

Resta con me, ultima puntata: anticipazioni e colpi di scena stasera 3 aprile

La banda della lancia termica ha le ore contate, ecco cosa succederà nel finale di stagione in onda lunedì 3 aprile su Rai1

Sta per essere svelata la vera identità della talpa, il vicequestore Scudieri è a un passo dal risolvere il mistero e arrivare finalmente sulle tracce della ‘banda della lancia termica’. Tutti i nodi verranno sciolti nell’ultima puntata di ‘Resta con me’, in onda questa sera, lunedì 3 aprile, su Rai1 (21.30) con il gran finale di stagione.

Francesco Arca nei panni del vicequestore Alessandro Scuderi
Francesco Arca nei panni del vicequestore Alessandro Scuderi

Alessandro riuscirà a salvare il suo matrimonio con Paola? Il vicequestore e sua moglie perderanno Diego per sempre o riusciranno a formare una famiglia con il piccolo? Tutte le risposte fra poche ore, ma non prima però di assistere a nuovi colpi di scena – come il colpo grosso al caveau del Tribunale – che renderanno ancora più elettrizzante l’ottava e ultima puntata della fiction crime diretta da Monica Vullo e creata dalla penna di Maurizio De Giovanni. Un successo annunciato quello di stasera, soprattutto dopo l’ottimo risultato della penultima puntata di ieri: le indagini del personaggio interpretato da Francesco Arca hanno conquistato il ‘prime time’, appassionando 3 milioni 408 mila spettatori, pari al 19,3% di share.

Il gran finale: anticipazioni dell’ultima puntata

Nella puntata di questa sera, si scoprirà che il colpo esploso da Diego ha mancato Tarek. Alessandro (Francesco Arca) fa sparire abilmente le prove, ma qualcuno ha ripreso la scena, che diventa presto virale. Lui e la moglie Paola Montella (Laura Adriani) perdono così la custodia di Diego Russo (Mario Di Leva) e la possibilità di adottarlo. Proseguono le ricerche sulla ‘banda della lancia termica’ e si allontana il sospetto iniziale che la talpa fosse Stefano D’Angelo (Amedeo Gullà), un giovane agente improvvisamente scomparso. Alessandro continua a indagare e intuisce che la banda sta preparando un colpo ancora più grosso degli altri ma, durante l'operazione che li avrebbe smascherati, riescono comunque a svaligiare il caveau del Tribunale. Questa volta però, Alessandro scopre la vera identità della talpa all'interno della Squadra Mobile.

Cosa è successo nella puntata precedente

Al porto è stato ritrovato il fuoristrada usato dalla banda per investire Ausiello, all'interno del quale la scientifica trova l'ugello di una bombola da sub. Alessandro era convinto che il prossimo colpo aveva a che fare con l'acqua, ma nessuno era disposto ad aiutarlo a individuare un possibile obiettivo. Intanto, Cristiana, che ha ripreso a drogarsi, ha fatto perdere le sue tracce. Mentre Alessandro le fa promettere di non avvicinarsi al bambino finché non si sarà completamente disintossicata, Diego va a cercare la madre ma si imbatte in Tarek e, deciso a scoprire come mai è già stato scarcerato, Diego lo affronta con una pistola. Vorrebbe solo spaventarlo, ma inavvertitamente fa partire un colpo.

Il riassunto della serie

Il protagonista della storia è Francesco Arca nei panni di Alessandro Scudieri, un brillante vice questore della Mobile. Ha una vita sentimentale risolta – con una moglie che ama e il primo figlio in arrivo – e una carriera in decollo. Ma doppio un dramma irrompe all’improvviso e gli cambia la vita: la moglie Paola – giudice del Tribunale dei minori di Napoli interpretata da Laura Adriani – perde il bambino durante una sparatoria avvenuta all’interno di un’indagine che Alessandro stava svolgendo a sua insaputa. Il loro rapporto inizia a naufragare. Fino a quando nella loro vita non compare il piccolo Diego, un bambino orfano del padre e abbandonato dalla madre, che porrebbe dare nuovo ossigeno al loro matrimonio.