Giovedì 16 Maggio 2024

Mare fuori, in arrivo il film e il musical: tutte le anticipazioni

Le avventure di Carmine, Filippo e degli altri ragazzi, dentro e fuori le mura dell’IPM di Napoli, commuovono, emozionano e lasciano col fiato sospeso

Crediti Ansa - il cast di Mare Fuori

Crediti Ansa - il cast di Mare Fuori

È il fenomeno televisivo dell'anno. Mare fuori, la serie firmata Rai sbarcata anche su Netflix, ha superato ogni aspettativa e battuto ogni record, entrando nel cuore del pubblico di ogni età. Le avventure di Carmine, Filippo e degli altri ragazzi, dentro e fuori le mura dell’IPM di Napoli, commuovono, emozionano e lasciano col fiato sospeso.

Non sorprende, quindi, che dopo il successo travolgente della terza stagione (andata in onda su Rai2 e disponibile su RaiPlay) la casa di produzione Picomedia abbia subito pensato di cavalcare l’onda. Sul tavolo ci sarebbe il progetto di un film spin-off e di un musical interamente basati sulle vite dei protagonisti della serie.

Mare fuori diventa un film e un musical

Un successo così travolgente non si era mai visto per una serie realizzata interamente in Italia. Complice l’arrivo su Netflix e la straordinaria eco sui social media, Mare fuori è diventata in brevissimo tempo un vero e proprio cult generazionale. Ora i fan, lasciati “orfani” alla fine della terza stagione, possono ingannare l’attesa della quarta pensando che potranno continuare a seguire le avventure dei ragazzi dell’IPM ispirato al carcere di Nisida anche sul grande schermo e a teatro. A diffondere la notizia è stato l’account Twitter Cinquettarai, secondo cui Picomedia sarebbe al lavoro per la realizzazione di questi due nuovi progetti che porterebbero l’universo di Mare fuori a espandersi e conquistare nuovi media e nuove forme di intrattenimento. Al momento si tratta di rumors non confermati, ma un buon motivo per sperare c’è: a condividere il post relativo agli spin-off è stato anche Ivan Silvestrini, uno dei registi della serie. Un gesto che non è passato inosservato agli occhi dei fan, che sperano che dietro a questa indiscrezione ci sia più di un filo di verità.  

Perché Mare fuori è un vero e proprio cult generazionale

La partnership stretta con il colosso Netflix, il rinnovo per almeno altre tre stagioni e l'approdo al cinema e a teatro fanno della serie tv Mare fuori una delle attuali punte di diamante della televisione italiana. Ma da dove è partito tutto? Il successo di Mare fuori è iniziato dalla sigla del programma che, dopo essere stata ricondivisa e utilizzata come base di numerosi Reels e Tik Tok, è finita per diventare virale. Anche chi non ha mai visto la serie, infatti, alle prime note di Nun te preoccupá, guagliò, Ce sta 'o mare fore, Ce sta 'o mare fore riconosce nell’immediato la serie, diventata una vera e propria pop reference. Da un semplice trend a un vero e proprio fenomeno mediatico, per Mare fuori il passo è stato breve. Forse anche grazie ai personaggi della serie, costruiti a regola d’arte per toccare il cuore degli spettatori pronti ad affezionarsi alle loro storie e alle vicende che li coinvolgono, puntata dopo puntata. Mare fuori funziona quindi, soprattutto per i temi trattati, molto attuali e profondi, che lanciano al giovane pubblico dei messaggi molto importanti. Dalla precarietà delle carceri in Italia alle ingiustizie sociali, dalle tematiche dell'amore al valore della libertà, passando per il perdono e il riscatto di un'intera generazione. Le riprese della nuova stagione della serie inizieranno a maggio e, probabilmente, potremo vedere i nostri amati protagonisti nelle nuove puntate di Mare fuori dal 2024.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro