Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 giu 2022
luca boldrini
Esteri
14 giu 2022

Inondazioni e frane, chiuso il parco di Yellowstone. Video: le immagini-choc

Turisti evacuati in uno dei parchi nazionali più belli degli Stati Uniti: colate di fango e strade distrutte

14 giu 2022
luca boldrini
Esteri

Gardiner (Stati Uniti), 14 giugno 2022 - Immagini-choc quelle che arrivano dall'elicottero che sorvola il tratto di strada fra Gardiner, in Montana, e Mammoth Hot Spring, uno dei poli turistici del meraviglioso parco nazionale di Yellowstone. Una riserva naturale tra le più iconiche del mondo e meta di turisti da tutta l'America e dal mondo, uno scrigno prezioso e affascinante di meraviglie che oggi si mostra ferito da frane e inondazioni.

Strada crollata a Yellowstone
Strada crollata a Yellowstone

Il parco è stato chiuso: off-limits tutti gli accessi, strade chiuse anche perché in molti tratti crollate, fiumi di fango che erodono i cigli stradali. Il soprintendente Cam Sholly spiega: "La nostra priorità è stata evacuare tutto il settore nord del parco, dove abbiamo registrato diverse frane, crolli di ponti e di strade". Il parco sarà chiuso almeno fino a mercoledì ma sembra una previsione ottimistca viste le condizioni delle strade. Una vera sciagura visto che siamo nel pieno della stagione turistica (già a inizio ottobre alcuni accessi e molte strutture del parco chiudono per la neve). 

La comunità di Gardiner, porta di accesso nord a Yellowstone, è isolata e si registrano mancanze di corrente. Le piogge torrenziali e il rapido scioglimento della neve hanno ingrossato i corsi d'acqua e le previsioni fanno temere ulteriori precipitazioni. Una ferita profonda per il paradiso naturale che si divide fra Montana e Wyoming.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?