Un sottomarino Usa della classe classe Seawolf (Ansa)
Un sottomarino Usa della classe classe Seawolf (Ansa)

Washington, 10 ottobre 2021 - Come nei film di spionaggio l'Fbi ha teso una trappola e ha arrestato due spie che passavano i segreti militari dei sottomarini nucleari americani ad un Paese straniero. La notizia è stata lanciata dal Washington Post, che però non specifica a quale nazione straniera veniva fornito il materiale top secret (Con la possibilà che si tratti di un alleato, vedi sotto).

In manette nel West Virginia sono finiti un ingegnere nucleare e sua moglie, per entrambi l'accusa è di aver passato, o tentato ripetutamente di farlo, informazioni segretissime. Per Jonathan Toebbe, e per il suo palo, la moglie Diana, entrambi di Annapolis( Maryland) si sono aperte le porte di un carcere federale. 

Gli agenti del Federal Bureau li hanno scoperti come in un copione di 007: si sono finti agenti segreti stranieri e ingannando la coppia. E anche lo scambio dei segreti non ha avuto nulla da invidiare alle migliori pellicole di genere: i due spioni hanno lasciato le informazioni in un pacchetto con una carta digitale, avvolta nella plastica, nascosta tra due fette di pane in mezzo a un americanissimo sandwich al burro di arachidi. Ma il boccone è stato indigesto. 

Il sospetto

Ma qualche indizio punta verso la Francia: anche se non è stato reso noto il Paese che avrebbe sfruttato i segreti, si sa però che il materiale proposto riguardava la tecnologia centrale del recente accordo per la fornitura di sottomarini a propulsione nucleare americani all'Australia, nell'ambito del nuovo patto di sicurezza con Londra nell'Indo-Pacifico in chiave anti Cina, accordo inatteso che ha fatto perdere a Parigi una commessa milionaria.

​I fatti

Il Dipartimento di Giustizia ha fatto sapere che Jonathan Toebbe, e sua moglie Diana, entrambi sulla quarantina, sono stati arrestati sabato dall'Fbi con l'accusa di aver violato l'Atomic Energy Act. Secondo l'accusa per quasi un anno, la coppia "ha venduto informazioni note come dati riservati riguardanti la progettazione di sottomarini a propulsione nucleare ad un inflitrato dell'Fbi.

Tutto è stato scoperto perchè nell'aprile 2020 Toebbe ha inviato un pacco a un governo straniero "contenente un campione di dati riservati e istruzioni per stabilire una relazione segreta". L'Fbi ha intercettato il pacco e l'agente sotto copertura si è finto un rappresentante del governo estero ed è entrato in contatto con la coppia.

Quindi è iniziato uno scambio di e-mail crittografato tra l'ingegnere e l'infiltrato, fino a quando i due hanno raggiunto un accordo per la vendita di informazioni riservate in cambio di migliaia di dollari in criptovaluta. L'8 giugno l'agente sotto copertura ha inviato a Toebbe un pagamento "in buona fede" di 10.000 dollari in criptovaluta, avvenuta il  26 giugno quando Toebbe e la moglie si sono recati in West Virginia per lasciare una scheda di memoria nel luogo stabilito. Dopo la consegna l'infiltrato è stato obbligato ad effettuare un altro pagamento di 20.000 dollari per ottenere la password per accedere alle informazioni. 

Un altro scambio scheda - denaro, questa volta in un pacchetto di chewingum, si è verificata il 28 agosto, per cui Toebbe ha ricevuto altri 70.000 dollari. Infine è scattato l'arresto durante l'ultimo scambio.