Lunedì 17 Giugno 2024

Naviga nell'articolo:

007 Kiev: nave russa incendiata al porto di Kaliningrad. E’ il primo attacco nel mar Baltico. Drone contro reattore di Zaporizhzhia. “Rischio grave incidente nucleare”

Una fonte dell’intelligence ucraina: “Agenti di Kiev hanno dato alle fiamme la Serpukhov”. E per Mosca gli ucraini sono responsabili anche dei danni all’impianto di Zaporizhzhia. Lavrov in Cina per discutere di “temi caldi” e della collaborazione tra i due Paesi. Economist: “Il Cremlino vuole radere al suolo Kharkiv”. Crocus, terrorista: “Un milione di rubli passato il confine ucraino”

Roma, 8 aprile 2024 – Una nave lanciamissili russa è andata a fuoco nel porto di Kaliningrad, enclave russa incastrata tra la Polonia e la Lituania. Lo rende noto l’intelligence ucraina. Secondo una fonte degli 007 citata dal Kyiv Independent, dietro l’incendio ci sono gli agenti di Kiev. Sarebbe la prima volta che l’Ucraina arriva nel mar Baltico

L'intelligence ucraina: "Nave missilistica russa incendiata nel porto di Kaliningrad"
L'intelligence ucraina: "Nave missilistica russa incendiata nel porto di Kaliningrad"

I riflettori internazionali oggi erano puntati sulla centrale di Zaporizhzhia, dove droni hanno danneggiato l'involucro del reattore. "Chiedo ai decisori militari di astenersi da qualunque azione che violi i principi base di tutela degli impianti nucleari", è l'appello lanciato dal direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Rafael Mariano Grossi, che parla di  almeno tre colpi contro il reattore. "Attacchi sconsiderati aumentano significativamente il rischio di un grave incidente nucleare e devono cessare immediatamente”. L'attacco è stato attribuito da Mosca alle forze ucraine, visto che la centrale è sotto il controllo russo, ma qualcuno sospetta anche che gli stessi occupanti siano i responsabili del raid, con la volontà di alzare la pressione internazionale su Kiev. Un altro drone è stato abbattuto nel primo pomeriggio sul tetto del reattore numero 6.

Approfondisci:

Mosca vuole radere al suolo Kharkiv. “Non riesce a conquistarla, farà la fine di Aleppo”

Mosca vuole radere al suolo Kharkiv. “Non riesce a conquistarla, farà la fine di Aleppo”
Guerra in Ucraina, le zone controllate da Mosca
Guerra in Ucraina, le zone controllate da Mosca

I missili Patriot subito in Ucraina o poi serviranno ai confini della Nato, è il disperato appello lanciato ieri sera dal presidente ucraina Volodymyr Zelensky. Come ha fatto pure Kyrylo Budanov, capo dell'intelligence militare di Kiev, che alla tv tedesca ha spiegato che non ci sarà modo di fermare la prossima offensiva russa in Ucraina, prevista per fine maggio, se non arrivano munizioni e i missili tedeschi Taurus.

A Mosca uno degli attentatori del Crocus City Hall ha confessato che avrebbe ricevuto un milione di rubli, circa 10mila euro, una volta arrivato in Ucraina. lI denaro era stato promesso dall'organizzatore della strage, costata la vita a oltre 140 persone lo scorso 22 marzo, un uomo chiamato 'Saifullo'. Stessa versione fornita da un altro dei terroristi agli agenti del Servizio di sicurezza federale russo (Fsb), aggiungendo che un gruppo di persone avrebbe dovuto aiutarli ad attraversare il confine con l'Ucraina e raggiungere la capitale.

Oggi il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, è volato in Cina, principale partner diplomatico ed economico di Mosca. Lavrov incontrerà il suo omologo cinese Wang Yi per affrontare "una serie di 'temi caldi'", si legge in una dichiarazione, tra cui "la crisi ucraina e la situazione nella regione Asia-Pacifico".

Approfondisci:

La Cina aumenta il supporto nei confronti della Russia. Il ministro Lavrov in visita a Pechino

La Cina aumenta il supporto nei confronti della Russia. Il ministro Lavrov in visita a Pechino

Le notizie in diretta  

19:41
A fuoco nave missilistica russa a Kaliningrad, fonte 007 Kiev: "Agenti ucraini dietro l'attacco"

La nave missilistica russa Serpukhov, attraccata al largo di Kaliningrad sul Mar Baltico, è stata data alle fiamme. Lo ha affermato l'intelligence militare ucraina. In un post su Telegram, l'agenzia ha affermato che l'incendio ha "disabilitato" la nave e che "i suoi mezzi di comunicazione sono stati completamente distrutti". L'intelligence militare ha anche condiviso un video che mostra un incendio scoppiato sulla nave. Una fonte dell'intelligence militare ucraina ha confermato al Kyiv Independent che dietro l'incendio ci sono i suoi agenti. È stato il primo attacco del genere contro risorse navali russe nel Mar Baltico. Secondo il sito web della Marina russa, la Serpukhov è una corvetta missilistica Buyan-M, lunga 74 metri e contiene una varietà di diversi sistemi d'arma.

 

15:55
Centrale di Zaporizhzhia, Isin: "Eventuale nibe radioattiva resterebbe circoscritta"

"Una nube radioattiva rilasciata dagli impianti di Zaporizhzhia rimarrebbe circoscritta al territorio ucraino, lambendo la linea di confine con la Federazione Russa". Questo quanto emerge dagli strumenti di analisi previsionale in dotazione dell'Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare (Isin), che sta valutando l'evoluzione di "ipotetici rilasci di sostanze radioattive sulla base dei venti prevalenti". A seguito dell'attacco di droni alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, annunciato dal dg della Iaea Rafael Mariano Grossi, l'Ispettorato, "sta infatti monitorando la situazione presso il sito ucraino". Fa sapere l'Ispettorato che, "secondo le ultime simulazioni, condotte con il sistema Aries del Centro Emergenze di Isin, un'eventuale nube di radioattività si sposterebbe, nelle prime 24 ore dal rilascio ipotizzato alle ore 12 di oggi, in direzione ovest investendo le regioni ucraine di Zaporizhzhia, Kherson, Mykolaiv, Odessa (parzialmente) e Kirovohrad. Successivamente, la nube virerebbe repentinamente verso nord, nord-est interessando le regioni ucraine di Poltava, Dnipropetrovsk, Kharkiv e, molto marginalmente, Sumy". 

14:43
Mosca: "Eventuale disastro nucleare sarà colpa di chi aiuta Kiev"

La Russia cercherà ovunque e punirà "chi attacca le strutture nucleari russe. La responsabilità degli attacchi alla centrale" di Zaporizhzhia "e le eventuali conseguenze ricadono interamente sui Paesi che aiutano Kiev". Lo afferma il ministero degli Esteri russo, come riporta la Tass. "La comunità mondiale dovrebbe privare Kiev della capacità di compiere attacchi terroristici ai siti nucleari", aggiunge Mosca.

14:11
Tajani: "Zaporizhzhia? Evitare un'altra Chernobyl"

"Mi preoccupa la guerra in corso. Lo abbiamo sempre detto: bisogna creare una zona franca attorno a Zaporizhzhia. La centrale nucleare rappresenta un'opportunità, ma anche un rischio. È bene che le forze in campo non combattano attorno o dentro alla centrale, bisogna evitare un'altra Chernobyl. Speriamo che comunque prevalga sempre il buon senso". Così, a Matera, il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, rispondendo a una domanda dei giornalisti sugli attacchi alla centrale nucleare in Ucraina. 

12:54
Ucraina: 80% delle centrali termiche danneggiate da attacchi russi

Nelle ultime settimane, gli attacchi russi hanno danneggiato l'80% delle centrali termiche ucraine e la metà delle centrali idroelettriche, lo ha riferito oggi il ministro dell'Energia ucraino, denunciando "il più grande attacco" al settore energetico del Paese. "Possiamo dire che è stato attaccato fino all'80% delle centrali termiche e più della metà delle centrali idroelettriche. E un gran numero di stazioni di collegamento" per la trasmissione dell'elettricità, ha dichiarato il ministro Guerman Galushchenko in una conferenza stampa. Il servizio stampa del ministero ha dichiarato che le centrali termiche sono state "danneggiate", ma non ha potuto specificare il livello dei danni. "Si tratta del più grande attacco al settore energetico ucraino", ha aggiunto, riferendosi all'ondata di scioperi che continua quasi quotidianamente e che ha causato lunghe interruzioni di corrente a Kharkiv, la seconda città dell'Ucraina. 

12:46
Kiev: nuovo attacco russo a Zaporizhzhia. Sei feriti

Le forze russe hanno colpito un impianto industriale nella città di Zaporizhzhia. Lo riporta RBC-Ucraina citando un post su Telegram del capo della regione, Ivan Fedorov. "I russi hanno colpito di nuovo un impianto industriale a Zaporizhzhia", ha scritto Fedorov, secondo cui a seguito dell'attacco russo 6 persone sono rimaste ferite. 

12:29
Zaporizhzhia, un altro drone è stato abbattuto sul tetto del reattore

Nonostante l'appello Aiea un altro drone stato abbattuto sul tetto del reattore numero 6 della centrale nucleare di Zaporizhzhia. La notizia l'ha data il Guardian: "Oggi un drone kamikaze è stato abbattuto sopra lo stabilimento. È caduto sul tetto dell'Unità 6". Il reattore n. 6 è attualmente spento.
 

11:16
Economist: la Russia vuole radere al suolo Kharkiv

La Russia ha aumentato i modo esponenziale gli attacchi aerei contro Kharkiv perché vuole fare della seconda città dell'Ucraina una "zona grigia",  inabitabile per la popolazione civile. Lo sostiene il britannico Economist, che cita in un reportage di alcune fonti di Kiev sulle presunte intenzioni delle forze di Mosca. Inoltre "c'è una forte possibilità che non riescano a conquistare Kharkiv", ha sottolineato l'esperto militare Andriy Zagorodnyuk, ex ministro della Difesa. Quindi la distruggeranno. Anche sui social il consigliere della presidenza Anton Gerashchenko ha pubblicato un estratto di una trasmissione tv russa dove un esperto ritiene che la volontà del Cremlino sia di radere al suolo Kharkiv. 

 

10:46
Allarme per attacco missilistico in tutta l'Ucraina

L'Ucraina, compresa la capitale Kiev, è in allarme per il rischio di un attacco missilistico dopo che è stato segnalato il decollo di MiG-31K dall'aerodromo russo di Savasleyka, in Russia. La versione K del MIg-31 è stata costruita specificatamente per essere vettore di missili da crociera tra cui il missile balistico ipersonico Kinzhal. 

Il caccia russo MiG-31К
Il caccia russo MiG-31К
10:17
Peskov: "Le truppe tedesche in Lituania aggrava tensioni"

La mossa del dispiegamento di una brigata tedesca in Lituania non è piaciuta al Cremlino. OIL portavoce Dmitry Peskov  ha commentato: "Aggraverà le tensioni già in crescita''. Aggiungendo: ''Si tratta di aumentare una tensione già in crescita, creare situazioni di pericolo per noi ai nostri confini e ci richiede di adottare misure speciali per garantire la nostra sicurezza".
 

10:15
Dispiegate in Lituania truppe tedesche

Per la prima volta la Germania schiera un forza militare permanente: il ministro della Difesa tedesco, Boris Pistorius, ha annunciato oggi l'inizio del dispiegamento di una brigata tedesca in Lituania. Il governo tedesco si è impegnato a schierare in Lituania un'unità pronta al combattimento con capacità indipendenti. La brigata dovrebbe essere operativa entro il 2027. È prevista una presenza permanente di circa 4.800 soldati e circa 200 civili della Bundeswehr.

Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius saluta i soldati della Bundeswehr in partenza per la Lituania
Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius saluta i soldati della Bundeswehr in partenza per la Lituania
10:07
Kiev respinge accuse su attacco a Zaporizhzhia 

Non è stat l'Ucraina a bombardare Zaporizhzhia, Kiev respinge le accuse e le gira a Mosca. Secondo le autorità ucraine il Cremlino diffonde informazioni "false" attribuendo ai russi il raid contro la centralòe nucleare. 

10:02
Peskov: "Attacco a centrale provocazione di Kiev"

L'attacco di droni di ieri contro sulla centrale nucleare di Zaporizhia "è una provocazione molto pericolosa, i dipendenti dell'AIEA che si trovano sul posto hanno avuto l'opportunità di assistere a questi attacchi", una strategia ucraina "molto pericolosa che potrebbe avere conseguenze molto gravi e negative in futuro", ha commentato il portavoce del Cremlino Dmritry Peskov. 

La centrale nucleare di Zaporizhzhia
La centrale nucleare di Zaporizhzhia
10:00
Isw: "Truppe russe accelerano offensiva su tutto il fronte"

L'Istituto per lo studio della guerra (Isw) nel suo rapporto lancia l'allarme: le truppe russe stanno accelerando le operazioni offensive su tutto il territorio del fronte ucraino e allo stesso tempo "mitigano il probabile aumento delle perdite di uomini e attrezzature".

08:43
Zelensky: "Kharkiv attaccata giorno e notte"

''Kharkiv. Ogni giorno e ogni notte la città è soggetta a atroci attacchi russi. Stiamo facendo ogni sforzo per fornirgli una migliore protezione. I nostri alleati possono fornire assistenza nella difesa aerea ed esercitare pressioni sulla Russia'', è il tweet del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Kharkiv bersagliata giorno e notte
Kharkiv bersagliata giorno e notte
08:20
Russia, crollo diga di Orsk: emergenza oltre 4mila persone

La Russia ha dichiarato lo stato di emergenza nell'oblast di Orenburg, dopo il crollo della diga di Orsk tre giorni fa, non lontano dal confine col Kazakistan, che ha causato lo sgombero di oltre 4mila persone. Aperta un'inchiesta per "negligenza e violazione delle regole di sicurezza nella costruzione" della diga, eretta nel 2014. Sui social le immagini dei supermercati della zona presi d'assalto e gli scaffali senza acqua potabile. 

07:41
Mosca: evacuati 10 mila minori dalla regione di Belgorod

Viaceslav Gladkov, governatore dell'oblast russa di Belgorod, ha affermato che finora circa 10.000 minori sono stati evacuati dalla regione al confine con l'Ucraina verso altre zone della Russia. Belgorod è la regione russa che ha subito più attacchi da parrte delle forze di Kiev.

07:25
Grossi: "Danneggiato l'involucro del reattore di Zaporizhzhia"

L'involucro del reattore della centrale nucleare di Zaporizhzhia è stato danneggiato dai droni ucraini lanciati nelle scorse ore, lo sottolinea il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Rafael Mariano Grossi. "Almeno tre colpi contro il reattore'' ha spiegato Gossi, un ''grave incidente che ha messo in pericolo la sicurezza nucleare''. 

06:34
Kiev: Mosca nella notte ha lanciato 24 droni, abbattuti 17 

Durante la notte le forze di Mosca hanno lanciato in totale 24 droni kamikaze Shahed iraniani contro il territorio ucraino. La difesa antiaerea è riuscita ad abbatterne 17. Tre civili sono morti nella regione di Zaporizhzhia. I drono sono stati intercettati sul territorio delle regioni di Odessa e Mikolaiv, Kirovograd, Khmelnitsky e Zhitomir.

06:29
Attacco russo nella regione di Zaporizhzhia: 3 morti

Nella notte lanciati attacchi delle forze russa nella regione di Zaporizhzhia, nell'Ucraina meridionale, hanno causato la morte di tre persone e "tre sono rimsate ferite nel distretto Pologivskyi" ha precisato il governatore.