Venerdì 19 Luglio 2024

Kadyrov riappare in un video: “Distinguere verità da bugie”

Le immagini sono state pubblicate sull’account Telegram del leader ceceno che lo mostra in buona salute nonostante le ultime indiscrezioni sulla sue gravi condizioni di salute a causa di un sospetto avvelenamento

Kiev, 17 settembre 2023 – Ramzan Kadyrov, leader ceceno e principale alleato del Cremlino, è riapparso in video a pochi giorni di distanza da indiscrezioni che lo davano per gravemente malato. Il leader ceceno si riprende mentre fa una passeggiata sotto la pioggia in un luogo non specificato per smentire le voci sul suo cattivo stato di salute e sul coma. Nel secondo video, postato anch’esso sull’account Telegram del leader, viene mostrato un sentiero asfaltato, erba e una fila di alberi. “Consiglio vivamente a tutti coloro che non riescono a distinguere la verità dalle bugie su internet di fare una passeggiata all'aria aperta e mettere in ordine i propri pensieri", ha scritto Kadyrov nella didascalia dei due video. 

Il leader ceceno, Ramzan Kadyrov
Il leader ceceno, Ramzan Kadyrov

Il coma e il sospetto avvelenamento

"Ramzan Kadyrov è malato e in gravi condizioni”, lo aveva affermato pochi giorni fa il rappresentante della Gur, i servizi ucraini. Andriy Yusov, rappresentante della direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraina, aveva detto: "Ramzan Kadyrov è ora in gravi condizioni. Non si tratta di un infortunio".

L’ipotesi era quella che Kadyrov, 46 anni, fosse in coma per un sospetto avvelenamento. A rafforzare questa tesi è quanto trapelato qualche giorno fa: il leader ceceno avrebbe fatto seppellire vivo il suo vice primo ministro, e anche suo medico personale, Elkhan Suleimanov, sospettato di aver cercato di avvelenarlo.

Secondo quanto riportava il canale Telegram russo VChK-OGPU, e rilanciato Occidente dal Bild, il dottor Suleimanov è stato ritenuto responsabile del peggioramento delle condizioni di salute di Kadyrov, apparso dall'inizio dell'anno molto ingrassato, gonfio e con difficoltà a tenere gli occhi aperti, anche quando appariva in video.