Ucraina, media russi: “Nell’attacco alla nave in Crimea dispersi 33 marinai”

Almeno due ufficiali potevano trovarsi sulla nave al momento del raid. Odessa nel mirino di Mosca: due morti per un bombardamento nella notte

Roma, 27 dicembre 2023 – Le navi russe nel Mar Nero nel mirino di Kiev, che ha inflitto pesanti danni alla Marina dell’invasore. Sono almeno 33 i marinai che risultano dispersi dopo che nella notte di ieri l'esercito ucraino ha colpito la grande nave da sbarco Novocherkassk, nel porto di Feodosia, nella penisola di Crimea annessa nel 2014 dalla Russia, riportano alcuni media russi indipendenti come Astra e Agents.media, citando un marinaio a bordo.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Forse anche due ufficiali a bordo

Secondo quanto riportato da Astra, al momento dell'attacco sulla nave si trovavano 77 marinai, ma altre fonti riportano un numero più alto. Oltre ai dispersi, 19 marinai sono rimasti feriti. Secondo Agents.media, almeno due ufficiali potevano trovarsi sulla nave al momento dell'attacco. 

Approfondisci:

Guerra Ucraina Russia: attacco di Kiev in Crimea, distrutta nel porto di Feodosia nave che trasportava droni iraniani

Guerra Ucraina Russia: attacco di Kiev in Crimea, distrutta nel porto di Feodosia nave che trasportava droni iraniani

Navi russe lasciano il porto attaccato

Inoltre il media locale Crimea.realities, come riporta Radio Liberty, due navi russe avrebbero lasciato il porto di Feodosia, nelle ore successive all'attacco ucraino. Secondo quanto riferito, “a causa della foschia e della lunga distanza, è stato impossibile identificare le navi, tuttavia, a giudicare dalle dimensioni, si tratta di una nave da guerra e di un'imbarcazione militare della Flotta russa del Mar Nero”.

Approfondisci:

Russia, il grande spot delle presidenziali. Dall’anziano comunista al volto tv: 29 comparse sfidano Putin

Russia, il grande spot delle presidenziali. Dall’anziano comunista al volto tv: 29 comparse sfidano Putin
Crimea, attaccata nave russa (Ansa)
Crimea, attaccata nave russa (Ansa)

Odessa nel mirino

Sulla terra ferma Mosca continua puntare Odessa, che resta uno degli obiettivi prioritari della campagna militare. Nella notte un bombardamento alla periferia della città ha provocato la morte di due persone.  Altre quattro persone sono rimaste ferite, tra cui un ragazzo di 17 anni.

Approfondisci:

Guerra in Ucraina, video choc: 3 soldati ucraini si arrendono, ma vengono fucilati dai militari russi

Guerra in Ucraina, video choc: 3 soldati ucraini si arrendono, ma vengono fucilati dai militari russi

Kherson, raid durante evacuazione

Un "massiccio bombardamento” notturno russo sulla città di Kherson ha provocato la morte di almeno una persona - un agente di polizia - e il ferimento di altre 4 vicino alla stazione ferroviaria, dove si era radunata una folla di 140 civili che attendevano di essere evacuati dalla città, pesantemente esposta alla guerra. L’attacco “ha gravemente danneggiato” le infrastrutture energetiche della città, lasciando il 70% degli utenti senza energia elettrica.