Domenica 14 Luglio 2024

Amburgo, polizia spara a un uomo armato di piccone. Alta tensione prima di Polonia-Olanda

Aveva minacciato gli agenti anche con una molotov: il video. “Vasta operazione” vicino al Volksparkstadion, che ospitava il match degli Europei di calcio

La polizia spara a un uomo armato di ascia e molotov ad Amburgo, vicino alla stadio dove sta per giocarsi Polonia-Olanda di Euro 2024 (Afp)

La polizia spara a un uomo armato di ascia e molotov ad Amburgo, vicino alla stadio dove sta per giocarsi Polonia-Olanda di Euro 2024 (Afp)

Amburgo, 16 giugno 2024 –  Alta tensione a un paio d’ore dall’inizio di Polonia-Olanda, primo match in calendario oggi (ore 15) agli Europei di calcio in Germania. Davanti allo stadio Volksparkstadion di Amburgo, dove stava per andare in scena la sfida tra la formazione di Lewandowski e quella del portiere juventino Szczesny, un uomo armato di piccone e molotov ha minacciato agenti in servizio, che hanno risposto prima usando dello spray al peperoncino e poi aprendo il fuoco. L’aggressore è ferito alle gambe. “Al momento è in corso una vasta operazione”, avverte la polizia sui social. 

Qui sotto le immagini girate in presa diretta. 

E’ successo intorno alle 12.30 vicino a una zona riservata ai tifosi della squadra di calcio olandese. L’uomo urlava contro altre persone dopo essere "uscito precipitosamente da un bar” scrive Hamburger Morgenpost, “aveva in mano un piccone o uno strumento simile". Dopo ha "minacciato i servizi di emergenza con una bottiglia molotov".

Secondo le prime informazioni, l’episodio non sarebbe legato alla partita di calcio. 

Il post su X della polizia di Amburgo: "In corso una vasta operazione"
Il post su X della polizia di Amburgo: "In corso una vasta operazione"

Calendario partite Euro 2024

In Germania l’allarme terrorismo è massimo per Euro 2024. Ogni giorno nelle città che ospitano le partite ci sono 22mila poliziotti in servizio. Si tempo scontri fra ultrà ma anche, appunto, attacchi di matrice islamista. La minaccia non è mai stata così alta nel Paese, anche per la concomitanza della guerra a Gaza, ha avvertito il Verfassungsschutz, i servizi segreti tedeschi.  La Germania è più nel mirino dei jihadisti rispetto ad altri Paesi europei, perché è considerata, insieme agli Stati Uniti, uno dei principali sostenitori di Israele