Un dolore immenso. Che ha attanagliato e fatto piangere un intero Paese. Una delle cantanti più amate del Brasile, Marilia Mendonça, è morta in un incidente aereo a soli 26 anni, dopo aver collezionato 15 dischi di diamante e due di platino e venduto quasi cinque milioni di dischi. Lascia un bambino di appena un anno e cordoglio per la sua...

Un dolore immenso. Che ha attanagliato e fatto piangere un intero Paese. Una delle cantanti più amate del Brasile, Marilia Mendonça, è morta in un incidente aereo a soli 26 anni, dopo aver collezionato 15 dischi di diamante e due di platino e venduto quasi cinque milioni di dischi. Lascia un bambino di appena un anno e cordoglio per la sua morte è stato espresso da molte personalità brasiliane, dal calciatore Neymar al presidente Jair Bolsonaro.

La cantante, esponente del genere sertanejo, vicino al country statunitense e molto popolare in Brasile, solitamente appannaggio di cantanti uomini, è morta nello schianto di un piccolo aerotaxi nello Stato del Minas Gerais. Nell’incidente sono morti anche il produttore della cantante, suo zio e i due piloti dell’aereo. Secondo la polizia, la probabile causa dell’incidente è stata una collisione con un’antenna. "Mi rifiuto di crederci, mi rifiuto", ha twittato il calciatore Neymar. "Sto piangendo. Penso di non poterci nemmeno credere", ha scritto il musicista Caetano Veloso. Il presidente Jair Bolsonaro ha elogiato "uno dei più grandi artisti della sua generazione".

Immensamente popolare in Brasile, Marilia Mendonça aveva 39 milioni di iscritti su Instagram e 22 milioni sul suo canale YouTube. Poco prima dell’incidente, aveva postato sui social network un video del suo imbarco e del suo pasto all’interno dell’aereo, annunciando "un weekend di spettacoli". Si stava recando nella città di Caratinga, poco lontano dal luogo del disastro, per un concerto.

All’attivo di Marilia Mendonça oltre 5 milioni di copie vendute solo in Brasile, nonché un disco d’oro in Portogallo per le 5 mila unità vendute nel Paese grazie al singolo Some que ele vem atrás, realizzato con Anitta.

red. est.