Venerdì 19 Luglio 2024

Mosca rafforza l’asse: vuole manovre navali con Corea del Nord e Cina

Seul: è successo quando il suo ministro della Difesa Sergei Shoigu ha avuto un incontro riservato lo scorso luglio a Pyongyang con il leader Kim Jong-un

Pechino, 4 settembre 2023 - Mosca tenta di rafforzare ulteriormente l’asse con Pyongyang e Pechino. Riferisce il direttore del National Intelligence Service di Seul, Kim Kyou-hyun, che la Russia ha proposto di condurre esercitazioni navali congiunte con la Corea del Nord e la Cina quando il suo ministro della Difesa Sergei Shoigu ha avuto un incontro riservato lo scorso luglio a Pyongyang con il leader Kim Jong-un. Kim Kyou-hyun, non ha aggiunto dettagli nel corso di un briefing a porte chiuse dinanzi alla Commissione parlamentare di intelligence, in base a quanto riferito dal deputato Yoo Sang-bum, del People Power Party al governo.

Kim Kyou-hyun, direttore del National Intelligence Service di Seul (Ansa)
Kim Kyou-hyun, direttore del National Intelligence Service di Seul (Ansa)

La visita a sorpresa di Shoigu

Shoigu, ha ricordato l'agenzia Yonhap, si è recato in visita al Nord dal 25 al 27 luglio.  Shoigu ha visitato a sorpresa la Corea del Nord per il 70/mo anniversario della fine della Guerra di Corea (1950-53), celebrato in Corea del Nord come il ‘Giorno della Vittoria’: insieme a Kim ha partecipato a una mostra all'expo sulla difesa in cui erano esposti e presentati i missili balistici made in Dprk.

La corsa agli armamenti nordcoreana

Mosca e Pyongyang hanno recentemente sollecitato legami militari più stretti, anche se il Nord ha negato di avere avviato un ‘commercio d'armi’ con la Russia. Gli Stati Uniti hanno di recente imposto sanzioni a tre entità accusate di essere legate alle relazioni militari e sugli armamenti tra i due Paesi. La Corea del Nord, che ha condotto sei detonazioni nucleari dal 2006, ha anche testato diversi missili negli ultimi anni, ma non esercitazioni militari con i suoi vicini.