Domenica 14 Luglio 2024

La Russia testa il missile balistico intercontinentale Yars

Più di tremila militari coinvolti nelle esercitazioni in tre regioni che non sono state specificate

Roma, 29 marzo 2023 – Mosca mostra i muscoli. Le forze armate russe hanno iniziato questa mattina le esercitazioni, in tre regioni non specificate, per testare il nuovo missile balistico intercontinentale Yars. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Mosca spiegando che diverse migliaia di truppe sono coinvolte nell'esercitazione. "Più di tremila militari e circa trecento pezzi di equipaggiamento", ha affermato in una nota su Telegram.

Approfondisci:

Il Moskit, il missile anti nave supersonico dell’era sovietica

Il Moskit, il missile anti nave supersonico dell’era sovietica

Nell'esercitazione su larga scala delle Forze missilistiche strategiche sono coinvolte la formazione di Omsk e la formazione di Novosibirsk, dotate dei missili intercontinentali. L'RS-24 Yars - una modifica del missile Topol-M - è il sistema missilistico strategico russo, scrive Tass, armato con un missile balistico intercontinentale a propellente solido. È stato sviluppato dall'Istituto di Tecnologia Termica di Mosca sotto la guida del membro dell'Accademia delle Scienze russa Yury Solomonov.

Le manovre arrivano a pochi giorni dall’ulteriore innalzamento della tensione per la ‘questione bielorussa’. Mosca spera – ha detto il viceministro degli Esteri russo, Serghei Ryabkov – che l'annuncio dei suoi piani per il dispiegamento di armi nucleari tattiche nel Paese faccia capire all'Occidente la gravità della situazione. "Speriamo che la gravità di questa situazione sia stata adeguatamente valutata dai funzionari della Nato e, soprattutto, dai leader e dai politici dei principali stati dell'Alleanza che aspirano a governare il mondo secondo i canoni e le linee guida che hanno formulato per se stessi", ha detto.