Una base irachena bombardata nei giorni scorsi (Ansa)
Una base irachena bombardata nei giorni scorsi (Ansa)

Baghdad, 14 gennaio 2020 - Un intenso attacco missilistico è stato sferrato contro la base di Taji, a nord di Baghdad, utilizzata dai militari americani. Lo riferiscono le tv satellitari arabe. Media locali parlano di almeno due razzi Katyusha sparati contro la base. Secondo 'Sky News Arabia', un missile è caduto vicino a uno degli ingressi della base, ferendo un membro delle forze di sicurezza.
La tv satellitare al Sumeria riferisce che i razzi sono caduti su Camp al Taji, che si trova in una distretto appena a nord della capitale irachena dove sono di stanza militari della Coalizione internazionale anti-Isis guidata dagli Stati Uniti. L'esercito iracheno comunica che non ci sono state vittime

"La caserma di addestramenti al Taji a nord di Baghdad è stata presa di mira da razzi Katiusha", ha confermato l'esercito iracheno in un comunicato ripreso dall'emittente satellitare Rudaw.  Nel comunicato non si fa riferimento a vittime anche se sui social media arabi si parla di "un soldato iracheno rimasto gravemente ferito".  Uno dei razzi "è caduto all'ingresso della base", ha aggiunto l'esercito.

La base aerea di al Taji si trova a 35 chilometri a nord del centro di Baghdad ed è utilizzata anche come deposito di missili, secondo Rudaw.  Le basi Usa in Iraq sono stati oggetto di diversi attacchi di milizie sciite irachene dopo l'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani in un raid Usa a Baghdad lo scorso 3 gennaio.