Venerdì 21 Giugno 2024

Gaza, colpita scuola: 37 morti. Riservista italo-israeliano ucciso da Hezbollah. “Hamas respinge accordo su tregua”

L’edificio ospitava sfollati a Nuseirat, nel centro della Striscia. Idf: “Covo di terroristi”. Il gruppo palestinese: “Massacro orribile”. La bozza israeliana sul cessate il fuoco sarebbe diversa dalla proposta di Biden. Per l’Unicef, il 90% dei bambini vive in grave povertà alimentare

Roma, 6 giugno 2024 – Bombardata nella notte una scuola dell'Unrwa che ospitava sfollati a Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza. Sale a 37 persone morte il bilancio del raid, l’Idf ha confermato l'attacco: “Si nascondevano i terroristi del 7 ottobre, progettavano nuovi attacchi”. Hamas respinge le accuse e incalza: “Massacro orribile”.  L’Unicef avverte: "Conseguenze catastrofiche dopo mesi di ostilità e restrizioni sugli aiuti umanitari. Il 90% dei bambini di Gaza vive in grave povertà alimentare". Pessimismo di Hamas sulla tregua: “Vogliamo garanzie chiare sulla fine della guerra, Israele sta manipolando” il tavolo. 

Approfondisci:

Rafael Kauders, il soldato israeliano con radici milanesi morto nel raid di Hezbollah

Rafael Kauders, il soldato israeliano con radici milanesi morto nel raid di Hezbollah

Segui la diretta qui sotto

Bombardata una scuola Unrwa. A destra: la cartina dell'edificio diffusa dall'Idf su X
Bombardata una scuola Unrwa. A destra: la cartina dell'edificio diffusa dall'Idf su X
16:36
Usa: Israele non attacchi Libano, interverrebbe Iran

Nelle scorse settimane, gli Stati Uniti hanno avvisato Israele di non attuare "una guerra limitata" in Libano, sottolineando che questa potrebbe spingere l'Iran ad intervenire. Washington sarebbe "preoccupata" per tale prospettiva: il rischio sarebbe un'estensione del conflitto in tutta la regione. È quanto scrive Barak Ravid su Axios, citando due fonti americane ed una israeliana.

14:55
Borrell: "Si investighi su attacco a scuola"

L'Alto rappresentante Ue, Josep Borrell, ha scritto su X che serve "un'indagine indipendente sull'attacco alla scuola dell'Unrwa" a Gaza. "Le notizie che arrivano da Gaza dimostrano continuamente che la violenza e la sofferenza sono ancora l'unica realtà per centinaia di migliaia di civili innocenti", ha aggiunto.

14:16
Houthi attaccano porto israeliano, Idf nega

Il gruppo di miliziani yemeniti Houthi ha dichiarato di aver lanciato due operazioni militari contro navi al porto di Haifa, nell'Israele settentrionale. "Il primo ha preso di mira due navi che trasportavano equipaggiamenti militari, mentre la seconda una nave che violava il divieto di ingresso nel porto", ha fatto sapere in tv il portavoce Yahya Saree. All'azione avrebbero partecipato forze della Resistenza islamica irachena. Tel Aviv non riporta alcun incidente al porto di Haifa: "Non è vero", ha commentato Peter Lerner dell'Idf.

12:53
Tajani: riservista italo-israeliano ucciso da Hezbollah

Un riservista italo-israeliano, Rafael Kauders, è stato ucciso in un attacco di Hezbollah nel Nord di Israele. Lo ha reso noto su X il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, che ha parlato con la famiglia "attiva nella comunità italiana in Israele per esprimere le condoglianze a nome di tutto il Governo".

Tajani,riservista italo-israeliano morto in raid Hezbollah
Tajani,riservista italo-israeliano morto in raid Hezbollah
09:59
Fonte Israele: da Hamas ancora nessuna risposta formale

Israele non ha ancora avuto "una riposta formale" da parte di Hamas sulla roadmap per la tregua e il rilascio degli ostaggi. Lo ha detto un funzionario israeliano a Kan tv riferendosi a quanto sostenuto da un media saudita secondo il quale per Hamas ogni proposta deve includere garanzie per la fine della guerra.

09:37
Idf: "20-30 terroristi nella scuola, da lì attacchi"

L'esercito israeliano "non ha informazioni su vittime civili" nel raid a Nuseirat come sostenuto a Gaza. Lo ha detto, citato dai media, il portavoce militare ribadendo che nella scuola dell'Unrwa c'erano "tra 20 e 30 terroristi che usavano la struttura per attacchi all'Idf nel Corridoio Netzarim. Il raid - ha aggiunto - è stato "mirato, basato su intelligence" anche perchè l'Idf sapeva della presenza di civili nella zona. L'attacco è stato "rinviato 2 volte negli ultimi 2 giorni per ridurre al minimo le vittime civili". Ad essere colpite sono state le stanze della scuola dove erano "state rilevate attività terroristiche".

08:57
Hamas sulla tregua: "Vogliamo garanzie chiare sulla fine della guerra"

Fonti di Hamas – citate dal giornale saudita, ma con sede a Londra, Asharq al-Awsat – hanno spiegato che l'organizzazione palestinese vuole garanzie chiare sulla fine della guerra a Gaza una volta firmato l'accordo sugli ostaggi. “Israele sta manipolando. Vogliono una tregua temporanea per poi ricominciare la guerra”, hanno dichiarato le fonti, secondo cui gli israeliani usano formule “ambigue” nel testo dell'accordo che “sono aperte a interpretazioni”.

Secondo il Times of Israel, invece, la posizione delle fonti citate dal giornale di proprietà saudita non appare essere un rifiuto formale dell'intesa. Ieri il capo politico di Hamas, Ismail Haniyeh, ha affermato che la usa organizzazione si approccerà “seriamente e positivamente” a qualsiasi accordo di cessate il fuoco basato sulla cessazione totale della guerra e sul completo ritiro delle forze israeliane dalla Striscia di Gaza. Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, dal canto suo insiste sul fatto che non accetterà alcun accordo sugli ostaggi che impedisca a Israele di portare a termine il suo obiettivo di eliminare Hamas.

Tuttavia, Israele non ha ancora ricevuto una risposta ufficiale di Hamas sulla proposta portata al tavolo dai negoziatori. Lo ha indicato un funzionario israeliano citato dall'emittente Kan.

07:20
Attacco alla scuola Unrwa, il bilancio sale a 37 morti 

Sale a 37 morti, secondo fonti di un ospedale a Gaza, il bilancio dell'attacco israeliano della notte scorsa contro una scuola dell'Unrwa che ospitava sfollati a Nuseirat, nella Striscia di Gaza centrale, e che secondo i militari israeliani era usata come rifugio da Hamas. L'ospedale di Al-Aqsa a Deir al Balah ha fatto sapere di aver ricevuto “37 martiri” dall'attacco alla scuola dell'Onu, aggiornando così un precedente bilancio diffuso dall'ufficio stampa di Hamas che indicava 27 morti.

06:52
Hamas pessimista sulla tregua: "Proposta di Israele non è la roadmap di Biden"

Fonti di Hamas hanno espresso pessimismo riguardo alla possibilità di raggiungere un accordo di cessate il fuoco a Gaza e per il rilascio degli ostaggi con Israele. Lo ha riferito Haaretz, secondo cui Hamas – in una nota inviata alle fazioni palestinesi – sostiene che la proposta di Israele non è la roadmap rilanciata dal presidente Joe Biden. Secondo la stessa fonte, che cita anche il canale saudita Asharq News, Israele sarebbe disposto ad attuare solo la prima fase della proposta, mantenendo la possibilità di riprendere i combattimenti con il suo esercito ancora a Gaza.

Hamas avrebbe quindi chiesto ai mediatori di Qatar e Egitto – alla presenza del capo della Cia William Burns – chiarimenti sulla corrispondenza tra la proposta di Biden e quella di Israele. Hamas avrebbe anche messo in dubbio l'eventualità che Stati Uniti, Qatar ed Egitto intendono far rispettare l’attuazione dell’accordo nella sua interezza.

06:17
Bombe sulla scuola Unrwa, l'Idf: "Adottate misure per ridurre il rischio alle persone"

Sul raid alla scuola Unrwa di Nuseirat, l’esercito israeliano precisa: “Prima dell’attacco, sono state adottate molte misure per ridurre al minimo il rischio di danni a persone non coinvolte”, compresa “l’analisi di riprese aeree e l'utilizzo di informazioni d'intelligence precise”. L'Idf ha inoltre mostrato una foto aerea per indicare l'area dove avrebbero soggiornato i membri di Hamas dentro il complesso.

La cartina della scuola Unrwa diffusa dall'Idf su X
La cartina della scuola Unrwa diffusa dall'Idf su X
05:59
Attacco Houthi nel Mar Rosso: colpita una nave greca diretta a Suez

La società di sicurezza britannica Ambrey ha dichiarato questa mattina che una nave portacontainer di proprietà greca sarebbe stata presa di mira dal gruppo Houthi dello Yemen mentre viaggiava verso nord nel Mar Rosso. Le trasmissioni della nave si sono interrotte a 118 miglia nautiche a est di Massaua, in Eritrea, mentre era in viaggio da Mormugao, in India, con destinazione Suez, in Egitto, ha detto la società in una dichiarazione che non ha nominato la nave.

05:51
Gaza, Unicef: "90% dei bambini in grave povertà alimentare"

Secondo un nuovo rapporto dell'agenzia delle Nazioni Unite per l’infanzia, nove bambini su dieci a Gaza soffrono di grave povertà alimentare e non possono accedere a gruppi alimentari sufficienti per sostenere una crescita e uno sviluppo ottimali. “Nella Striscia di Gaza, mesi di ostilità e restrizioni sugli aiuti umanitari hanno fatto crollare i sistemi alimentare e sanitario, con conseguenze catastrofiche per i bambini e le loro famiglie”, ha affermato l'Unicef in una nota.

I combattimenti nella Striscia hanno “distrutto terreni agricoli, lasciato il bestiame affamato, decimato la flotta peschereccia e danneggiato le strutture di lavorazione e di stoccaggio degli alimenti", secondo il rapporto Onu. 

Sfollati palestinesi nella Striscia di Gaza
Sfollati palestinesi nella Striscia di Gaza
05:32
Idf: "Uccisi 3 terroristi armati infiltrati a Rafah

Le forze di difesa israeliane hanno riferito di avere ucciso tre estremisti palestinesi che cercavano di entrare in Israele dalla zona di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. In un comunicato, l'Idf ha affermato che i soldati hanno incontrato degli uomini armati mentre effettuavano ricerche nell'area. I sospetti, secondo quanto spiegato, hanno aperto il fuoco contro i militari, che hanno risposto. Un aereo ha quindi effettuato un attacco, uccidendo due degli uomini armati. Un terzo uomo è stato ucciso poco dopo dal fuoco di un carro armato.

L'esercito Idf sta indagando per verificare se nell'area ci fosse anche un quarto estremista, che potrebbe essere fuggito dalla scena pur rimanendo nell'area. I militari hanno comunque precisato che il gruppo non è riuscito ad attraversare la barriera di sicurezza che separa l'enclave palestinese da Israele e ad entrare nello Stato ebraico.

05:05
Raid alla scuola Unrwa, Hamas: "Massacro orribile"

Ismail Al-Thawabta, direttore dell'ufficio stampa del governo di Gaza gestito da Hamas, ha respinto le affermazioni di Israele secondo cui nella scuola dell'Agenzia Onu per i rifugiati palestinesi Unrwa a Nuseirat c'era un posto di comando di Hamas. L'ufficio stampa di Hamas ha accusato Israele: “27 morti e ferite decine di persone, massacro orribile”, riporta la Bbc.

La scuola dell'Unrwa bombardata dagli aerei israeliani a Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza
La scuola dell'Unrwa bombardata dagli aerei israeliani a Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza
04:51
Genitori degli ostaggi: "Biden ci è stato più vicino di Netanyahu"

“Il governo americano ha mostrato maggiore attenzione verso gli ostaggi in mano ad Hamas di quanto abbia fatto il governo israeliano”. Lo hanno detto i genitori di due ragazzi israelo-americani – uno ancora ostaggio, l'altro ucciso da Hamas – in un'intervista alla Cnn. Orna Neutra, madre dell'ostaggio Omer, ha parlato di "compassione e attenzione e serietà con cui qui (negli Stati Uniti, ndr) è stata affrontata la situazione”.

“La differenza (con Israele, ndr) – ha aggiunto la donna – è sorprendente”. Ruby Chen – padre di Itay, ucciso il 7 ottobre  – ha ricordato di non aver mai ricevuto le condoglianze dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. "Mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ci ha chiamato – ha sottolineato – io sto ancora aspettando la telefonata del primo ministro” israeliano.

04:38
Raid a scuola Unrwa: 27 morti

Almeno 27 persone sono state uccise nell'attacco israeliano contro una scuola dell'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (Unrwa), che ospitava sfollati a Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza. Lo afferma il governo di Gaza controllato da Hamas. L'esercito israeliano ha confermato l'attacco e ha indicato che la scuola aveva un complesso appartenente al gruppo islamico e che "vi si nascondevano i terroristi che avevano partecipato all'attacco omicida contro le comunità nel sud di Israele il 7 ottobre e che sono stati eliminati".

L'Aeronautica militare israeliana ha affemato su Telegram: “Eliminati diversi terroristi che progettavano di compiere attacchi terroristici e promuovere attività terroristiche contro le truppe dell'Idf nell'immediato” futuro. 

Bombardata una scuola dell'Unrwa a Nuseirat
Bombardata una scuola dell'Unrwa a Nuseirat