Sabato 20 Luglio 2024

Gaza, Israele condanna rapporto Onu sui crimini di guerra: “Pieno di false accuse”

Tel Aviv sostiene che le Nazioni unite non abbiano considerato “decenni di attentati” e “attacchi contro i civili israeliani”. Raid nella notte su basi di Hezbollah in Libano e sul sud della Striscia di Gaza. Bombe di Usa e Gb su postazioni Houthi in Yemen

Roma, 13 giugno 2024 – All’indomani del Rapporto della commissione d’inchiesta delle Nazioni unite che accusa i soldati israeliani di aver commesso crimini di guerra nella Striscia di Gaza, arriva la ferma condanna del governo di Tel Aviv. L’analisi sarebbe “piena di false accuse e diffamazioni” contro l’Idf, descrivendo “una realtà fittizia in cui decenni di attacchi terroristici vengono omessi”, così come “non vengono riportati gli attacchi missilistici in corso contro i civili israeliani e non viene contemplato uno stato democratico che abbia il diritto di difendersi”. 

Attacco aereo israeliano nel sud del Libano (Afp)
Attacco aereo israeliano nel sud del Libano (Afp)

Proseguono intanto i negoziati per una tregua, sebbene sia complesso comprendere come stiano andando. I funzionari israeliani riportano un netto rifiuto da parte di Hamas, mentre i rappresentanti dell’organizzazione palestinese sostengono di aver mostrato una piena disponibilità.

Nella notte, caccia israeliani hanno colpito alcune strutture militari di Hezbollah nel sud del Libano, mentre nelle prime ore di oggi l’Idf ha effettuato pesanti bombardamenti nel sud della Striscia di Gaza

Le notizie in diretta

20:09
Attacco Houthi a un mercantile, ferito gravemente un marinaio

Un attacco missilistico dei ribelli Houthi nello Yemen ha ferito gravemente un marinaio su una nave mercantile. Lo riferisce il Comando centrale Usa. L'attacco è avvenuto nel Golfo di Aden e la nave colpita ha preso fuoco. Da quanto ha fatto sapere la società di sicurezza privata Ambrey, il mercantile "era in viaggio dalla Malesia a Venezia, in Italia".

17:31
Hamas: "Aspettiamo la decisione di Israele sulla tregua"

Mentre i mediatori (Stati Uniti d'America, Egitto e Qatar) conducono negoziati per arrivare ad un accordo tra Israele e Hamas che metta fine al conflitto nella Striscia di Gaza, una fonte di Hamas ha chiarito che la palla è ora passata nelle mani degli israeliani. Questo perché gli Stati Uniti hanno ricevuto la risposta di Hamas alla proposta di cessate il fuoco attraverso i mediatori egiziani e del Qatar e la stanno studiando.
 

14:29
Israele: "Risponderemo con forza agli attacchi di Hezbollah"

Israele ha promesso di rispondere con la forza a tutti gli attacchi di Hezbollah dopo che oggi il gruppo militante libanese sostenuto dall'Iran ha lanciato una raffica di razzi oltre confine per il secondo giorno consecutivo. "Israele risponderà con la forza a tutte le aggressioni di Hezbollah" ha detto il portavoce del governo David Mencer nel corso di una conferenza stampa, aggiungendo che "attraverso sforzi diplomatici o meno, Israele ripristinerà la sicurezza sul nostro confine settentrionale".
 

13:48
Israele accusa: "Hezbollah, Iran e Libano responsabili dell'escalation di violenza"

Israele ha accusato Hezbollah, l'Iran e il Libano di avere la "responsabilità totale" della spirale di violenza registrata di recente lungo il confine tra lo Stato ebraico ed il Paese dei cedri. "Il Libano e Hezbollah, sotto la guida dell'Iran, hanno la responsabilità totale del deterioramento della situazione della sicurezza nel nord" di Israele, ha affermato il portavoce del governo di Tel Aviv, David Mencer, secondo quanto riporta il Times of Israel. "Attraverso sforzi diplomatici o in un altro modo, Israele ripristinerà la sicurezza sul suo confine settentrionale" ha aggiunto.

12:56
Nell'ultima ora lanciati 40 razzi dal Libano su Israele

Nell'ultima ora sono stati lanciati circa 40 razzi dal Libano sulla Galilea e sulle alture di Golan, nel nord di Israele. Lo hanno riferito le forze armate israeliane (Idf), precisando che diversi sono stati intercettati dalle difese aeree, mentre altri hanno avuto un impatto, provocando incendi e ferendo leggermente due persone. Intanto cinque oggetti sospetti, ritenuti essere droni, sono stati identificati, facendo scattare le sirene in tutta la regione. Tre di essi sono stati intercettati.

12:33
Distrutto tunnel Hamas vicino a confine Israele

L'Idf ha annunciato la distruzione di 800 metri di cunicoli utilizzati da Hamas a ridosso del confine con Israele. Le strutture operative dei miliziani sarebbero state situate a 30 chilometri dalla superficie. 

11:22
Israele attacca il Libano con una catapulta

L'Idf ha preso le distanze da un video che mostra alcuni soldati lanciare palle di fuoco con una catapulta oltre il confine libanese. "È un'iniziativa locale, non uno strumento ampiamente utilizzato", ha fatto sapere l'esercito. A riportarlo è il Jerusalem Post

 

10:57
Israele, figlio di ex ambasciatore trovato decapitato

Rabia Araidi, figlio dell'ex ambasciatore israeliano in Norvegia Naim Araidi (di etnia drusa e musulmano) è stato trovato decapitato a Maghar, città a maggioranza drusa. Il numero delle morti arabe per crimini violenti in Israele sale a 93 dall'inizio dell'anno. 

10:37
Guterres: da G7 aiuti importanti

Il segretario generale dell'Onu Guterres, impegnato a Brindisi per il G7, ha espresso apprezzamento per gli aiuti stanziati per Gaza: "Voglio ringraziare soprattutto in relazione agli aiuti molto importanti per la popolazione di Gaza, con una prima tranche di 10 milioni, una seconda sempre di 10 milioni e la terza in preparazione, per sostenere la gente nella Striscia con tutti i prodotti di prima necessità".

Il ministro degli esteri Antonio Tajani accoglie a Brindisi il segretario generale Onu Antonio Guterres, 13 giugno 2024 ANSA
Il ministro degli esteri Antonio Tajani accoglie a Brindisi il segretario generale Onu Antonio Guterres, 13 giugno 2024 ANSA
08:21
Bombe Usa su postazioni Houthi in Yemen

Il media affiliato agli Houthi Al Masirah afferma che le forze statunitensi e britanniche hanno colpito l'area di al-Jabana a ovest di Hodeidah nello Yemen. Gli Houthi hanno attaccato navi nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden e hanno lanciato missili e droni contro obiettivi israeliani. Gli Stati Uniti e i loro alleati bombardano obiettivi Houthi nello Yemen da gennaio, ma la campagna militare non ha scoraggiato gli attacchi Houthi. Il gruppo si è impegnato a continuare a prendere di mira le navi legate a Israele finché continuerà la guerra a Gaza, che ha ucciso più di 37.000 palestinesi.

07:58
Hamas: "Nostre richieste su tregua sono minime"

Le modifiche sottoposte da Hamas alla proposta per il cessate il fuoco presentata da Joe Biden "non sono significative". A rivelarlo a Reuters è stato un alto esponente del gruppo. Tra le richieste dell'organizzazione ci sarebbero il ritiro completo delle truppe israeliane dalla Striscia e una lista di 100 palestinesi con lunghe condanne che Tel Aviv dovrebbe liberare dalle proprie prigioni. Israele sarebbe invece disposta a scarcerare solamente detenuti con pene inferiori ai 15 anni.

06:21
Attacchi israeliani su Libano e vicino a Rafah

Nelle prime ore di oggi l'Idf ha colpito alcune basi di Hezbollah nel sud del Libano e il sud della Striscia di Gaza. L'esercito ha tuttavia negato di aver bombardato la zona di al-Mawasi, nella zona umanitaria designata proprio dal governo di Tel Aviv.

06:05
Israele condanna rapporto Onu su crimini di guerra

Il governo israeliano ha condannato pubblicamente il rapporto pubblicato dalla Commissione d'inchiesta delle Nazioni unite che accusa i soldati dell'Idf di aver commesso crimini di guerra nella Striscia di Gaza. Per Tel Aviv non sono stati presi in considerazione "decenni di attacchi terroristici" e "gli attacchi missilistici contro i cittadini israeliani". Viene puntato il dito contro il segretario generale dell'Onu: il rapporto sarebbe  “un altro esempio del punto basso in cui l'organizzazione si trova e che ha raggiunto sotto la guida di António Guterres”.