Lunedì 17 Giugno 2024

Germania: aggressione a un altro politico. Clima rovente verso le Europee

Roderich Kiesewetter, deputato della Cdu, è stato picchiato a uno stand elettorale ad Aalen, nel Baden-Wuerttemberg

Roderich Kiesewetter, deputato della Cdu aggredito a uno stand elettorale (Afp)

Roderich Kiesewetter, deputato della Cdu aggredito a uno stand elettorale (Afp)

Berlino, 1 giugno 2024 – Ancora un'aggressione a un politico in Germania. La campagna elettorale per le Europee sembra non avere pace all'indomani del brutale attacco a un esponente di estrema destra e anti Islam a Mannheim.

Questa volta nel mirino è finito il democristiano Roderich Kiesewetter, 60 anni. Il deputato della Cdu è stato picchiato e lievemente ferito mentre si trovava ad uno stand elettorale ad Aalen, nel Baden-Wuerttemberg. Secondo il giornale locale Schwaebische Post, l'aggressore, che è fuggito, sarebbe un candidato al consiglio comunale vicino al movimento di estrema destra Querdenker, salito alla ribalta durante la pandemia. Kiesewetter ha dichiarato di essere stato aggredito prima verbalmente e poi fisicamente, precisando di essersi offerto di non sporgere denuncia se l’aggressore si fosse scusato.

A inizio maggio era stato aggredito e ferito l'europarlamentare socialdemocratico Matthias Ecke mentre era impegnato ad affiggere manifesti a Dresda. Il 41enne candidato di punta dell’Spd nella regione Sassonia è stato colpito a calci e pugni da quattro giovanissimi tra i 17 e i 18 anni, che ora sono indagati. Anche Franziska Giffey, ex sindaco di Berlino della Spd, è stata aggredita a inizio di maggio mentre visitava una biblioteca nella capitale tedesca.