Dolores O'Riordan (LaPresse)
Dolores O'Riordan (LaPresse)

Roma, 16 gennaio 2018 - Una morte "inspiegabile" per la polizia di Londra.  Dolores O'Riordan è stata trovata senza vita ieri in un hotel della capitale britannica. Ma le circostanze della sua scomparsa sono ancora "oggetto di indagine", scrive il sito dell'Indipendent, anche se "non sono sospette" (fonte Daily Mail). Le forze dell'ordine sono state chiamate alle 9.05 (le 10.5 italiane). Quando hanno raggiunto l'albergo in Westminster, hanno trovato la cantante ormai esanime. Scarnissimo il comunicato della sua agente che, per prima, ha dato la notizia del decesso: Dolores è morta "improvvisamente", ha fatto sapere Lindsey Holmes, senza fornire alcun dettaglio sulle cause, ma limitandosi a chiedere rispetto per "la privacy" della famiglia, "distrutta dal dolore". 

Sotto choc gli amici della cantante dei Cranberries. Il settimanale People riporta il racconto dell'amico di vecchia data di O'Riordan e manager dell'etichetta E7LG-Europe, Dan Waite: "Dolores mi ha lasciato un messaggio vocale poco dopo la mezzanotte di ieri sera dicendo quanto amasse la versione di Zombie di Bad Wolves. Non vedeva l'ora di vedermi in studio e registrare voci". In effetti la star si trovava a Londra con la band per incidere la cover. "Sembrava piena di vita - continua Waite - scherzava ed era contenta di vedere me e mia moglie questa settimana". 

Si scava nel passato, anche recente, di Dolores. Nel 2013 la O'Riordan raccontò in un'intervista di aver subito abusi sessuali ripetuti da parte di un uomo: la prima volta aveva 8 anni. "Non ne ho mai parlato finora - spiegò al magazine Life - perché non ne ero capace. Ci sono voluti anni e anni di sostegno". Un trauma pesantissimo, probabilmente all'origine dell'anoressia e della depressione, di cui la cantante disse di aver sofferto. Quello stesso anno arrivò a tentare il suicidio. La sua famiglia era stata la sua "salvation" ('Salvezza' è anche il titolo di un brano famosissimo dei Cranberries). 

Ma nel 2014 - scrive l'Indipendent - a seguito della morte del padre e della seperazione dal marito, ci fu un nuovo crollo nervoso. "Due anni dopo O'Riordan fu condannata a pagare 6mila sterline per aver aggredito due agenti di polizia dopo aver dato in escandescenza su un aereo". Non era la prima volta che accadeva. Poi "l'anno scorso Dolores O'Riordan rivelò che nel 2015 gli era stato diagnosticato un disturbo bipolare". 

Se e in che modo tutto questo abbia a che fare con la morte della cantante, è ancora presto per dirlo. Quello che è certo è nel giugno scorso Dolores O'Riordan cancellò il tour che prevedeva fra l'altro tappe a Milano, Piazzola sul Brenta, Firenze, Roma e Cattolica. Allora si era parlato di "terapie" da completare, con l'auspicio di "una completa guarigione".