Venerdì 19 Luglio 2024

Stupro antisemita in Francia, insulti alla 12enne: “Sporca ebrea”. Condannati tre coetanei

Sono stati incriminati per violenza sessuale aggravata due amici di 13 anni. Il terzo complice 12enne che ha filmato la scena è stato raggiunto da un provvedimento rieducativo

Stupro a carattere antisemita in Francia: la vittima è una 12enne ebrea

Stupro a carattere antisemita in Francia: la vittima è una 12enne ebrea

Parigi, 20 giugno 2024 – Stuprano una ragazzina di 12 anni, le fanno domande su Israele e la insultano: “Sporca ebrea”. Una scena violentissima compiuta da due adolescenti 13enni e filmata da un complice, anche lui minorenne.

Sono stati condannati per violenza sessuale di gruppo, aggravata da insulti antisemiti due adolescenti francesi di 13 anni. Mentre un terzo ragazzino, di 12 anni, è stato oggetto di un provvedimento educativo giudiziario per aver filmato con il cellulare lo stupro.

Approfondisci:

Dodicenne stuprata perché ebrea. Lo storico: “Odio radicato nella società”

Dodicenne stuprata perché ebrea. Lo storico: “Odio radicato nella società”

Il racconto della 12enne

La violenza è accaduta sabato sera a Courbevoie, cittadina francese del dipartimento di Hauts-de-Seine, nella regione Île-de-France. La polizia era stata contattata da una giovane ragazza che piangeva e tremava: ha raccontato di essere stata vittima di uno stupro di gruppo.

La giovane vittima ha spiegato alla polizia che, d'accordo con i suoi genitori, era uscita da casa nel pomeriggio per incontrare un'amica. Per strada, ha incontrato due giovani che l'hanno costretta con la forza a raggiungere un locale abbandonato. Subito dopo, ai due si è aggiunto un altro adolescente.

Picchiata e stuprata: “Sporca ebrea”

La ragazza è stata picchiata, stuprata e insultata per la sua religione ebraica. Uno degli adolescenti le ha fatto domande su Israele, insultandola come una “sporca ebrea”. Il terzo adolescente ha filmato la scena.

Il giudice ha ordinato la messa in custodia cautelare in carcere dei due adolescenti di 13 anni: uno è stato rinchiuso nell’istituto penitenziario di Nanterre, l'altro in quello di Porcheville, a Yvelines.