Martedì 28 Maggio 2024

Ucraina, massiccio attacco su Kharkiv. Kiev: distrutti un oleodotto russo e 6 caccia a Rostov

Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen: "Conseguenze significative se la Cina aiuta la Russia”

Roma, 6 aprile 2024 – Un attacco notturno di droni russi contro Kharkiv, la seconda città più grande dell'Ucraina, ha ucciso sei persone e ne ha ferite altre 10. Mosca rivendica anche di aver ucciso 155 militari ucraini nelle ultime 24 ore a Sud di Donetsk. Kiev rivendica di aver distrutto sei aerei da combattimento russi in un attacco di droni ucraini ieri sera nella regione di Rostov, vicino al confine. Nello stesso attacco sono stati danneggiati altri otto aerei da combattimento e feriti 20 persone. La Bbc ha riferito che la base ospitava aerei di tipo Su-27 e Su-34. L’intelligence del ministero della Difesa di Kiev (Gur) – come riporta Ukrainska Pravda – ha confermato inoltre l’esplosione di un oleodotto utilizzato da Mosca per scopi militari. 

Nuovo attacco russo a Kharkiv (Ansa)
Nuovo attacco russo a Kharkiv (Ansa)

Approfondisci:

Ucraina, arrivano i droni Sokol-300 capaci di volare più di 3.000 chilometri. Kiev non aspetta la tempesta perfetta

Ucraina, arrivano i droni Sokol-300 capaci di volare più di 3.000 chilometri. Kiev non aspetta la tempesta perfetta

Le notizie di oggi

17:14
Nyt: l'Ucraina si difende, ha bisogno del sostegno degli Usa

L'Ucraina si sta battendo per "difendere la sua democrazia e il suo territorio dalla Russia" e ha bisogno degli Stati Uniti. Lo afferma il board editoriale del New York Times esortando lo speaker della Camera Mike Johnson ad agire altrimenti se la Russia "imporrà la sua volontà sull'Ucraina, la credibilità e la leadership americana subiranno un duro colpo". Donald Trump e i "suoi seguaci possono dire che la sicurezza dell'Ucraina, o addirittura dell'Europa, non è un problema degli Stati Uniti - mette in evidenza il board editoriale -. Ma le conseguenze di una vittoria della Russia in Ucraina sono un mondo» in cui i sistemi autoritari "si sentono liberi di spegnere il dissenso e occupare territori con l'impunità. Questa è una minaccia alla sicurezza dell'America e del mondo".

13:35
Kiev: difficoltà al fronte, assalti russi giorno e notte

 

Il comandante in capo delle forze armate ucraine, Oleksandr Syrsky, ha definito "difficile" la situazione al fronte per le forze di difesa di Kiev con l'esercito russo che "continua a condurre operazioni offensive giorno e notte". In un post su Facebook, il generale ha ribadito in ogni caso che l'insediamento di Chasiv Yar rimane sotto il controllo ucraino, e che tutti i tentativi dei russi di sfondare verso l'insediamento sono finora falliti. Godendo della superiorità aerea e del vantaggio nelle scorte di missili e munizioni, i russi "continuano a cercare di avanzare fino al confine amministrativo della regione di Donetsk", ha spiegato Syrsky sottolineando che in direzioni separate, "i russi stanno cercando di assaltare le posizioni dell'Ucraina a ondate, inviando squadre composte da plotoni o compagnie, a volte schierando gruppi delle dimensioni di un battaglione". "Particolarmente difficile" la situazione sul fronte di Bakhmut nelle zone ad est di Chasiv Yar e Klishchiivka, in direzione di Avdiivka - nelle zone di Berdychiv, Orlivka, Vodiane e Pervomaiske - e in direzione di Novopavlivka, ha sottolineato Syrskyi. "Oggi le battaglie più feroci sono in corso nelle aree di Pervomaiske e Vodiane, così come a est di Chasiv Yar, dove il nemico sta cercando di sfondare le nostre linee di difesa. Chasiv Yar rimane sotto il nostro controllo mentre tutti i tentativi del nemico di avanzare verso l'accordo è fallito", ha sottolineato aggiungendo che anche la situazione a Lyman, Orikhiv e Kherson rimane tesa.

11:46
Cecenia: 3mila ex mercenari Wagner assorbiti in unità cecene Akhmat

"Tremila ex mercenari e un comandante della Wagner saranno assorbiti nell'unità cecena Akhmat", ha reso noto il Presidente ceceno Ramzan Kadyrov. A breve le nuove reclute saranno operative con missioni di combattimento. La decisione è stata presa, ha aggiunto Kadyrov, per rafforzare le capacità di difesa del Paese e rafforzare l'efficacia della divisione Akhmat.

09:10
Kiev: distrutto oleodotto nella regione russa di Rostov

Le forze ucraine hanno fatto saltare in aria la notte scorsa un oleodotto in Russia utilizzato da Mosca per scopi militari: lo ha reso noto l'intelligence del ministero della Difesa di Kiev (Gur), come riporta Ukrainska Pravda. Si tratta dell'oleodotto nell'insediamento di Azov, nella regione di Rostov, che veniva utilizzato per pompare prodotti petroliferi da un deposito locale alle petroliere nel porto di Azov. Le operazioni di carico delle petroliere sono state sospese a tempo indeterminato, ha precisato il Gur sottolineando che la struttura veniva utilizzata per scopi militari.

08:08
Yellen: conseguenze se la Cina aiuta la Russia

"Le aziende, comprese quelle della Repubblica Popolare Cinese, non devono fornire sostegno materiale alla guerra della Russia contro l'Ucraina, incluso il sostegno alla base industriale di difesa russa" e ci sarebbero "conseguenze significative se lo facessero". Lo ha affermato il Segretario al Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen, mettendo in guardia sulle conseguenze che ci sarebbero state se le imprese cinesi fossero state scoperte a sostenere la Russia nella guerra in Ucraina, dopo che Washington ha espresso la propria preoccupazione sul fatto che Pechino stesse aiutando la Russia a ricostruire la sua base militare di difesa.

Il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen (Ansa)
Il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen (Ansa)