Lunedì 22 Luglio 2024
FRUZSINA SZIKSZAI
Esteri

Covid, Pirola si diffonde in Gran Bretagna. Focolaio nel Norfolk

La variante si è diffusa in una casa di cura, con 34 contagi e 5 ricoveri in ospedale. E ora Londra accelera sulla campagna vaccinale

Covid, un operatore sanitario (Ansa)

Covid, un operatore sanitario (Ansa)

Roma, 8 settembre 2023 – La nuova variante Pirola, finita sotto la lente d’ingrandimento degli esperti internazionali solo di recente, è all’origine di un focolaio in una casa di cura nel Norfolk. Secondo quanto riporta la Bbc, nel Regno Unito ora ci sono 34 casi confermati di Ba.2.86, di cui 28 all’interno della struttura dell’Inghilterra orientale. E’ ancora troppo presto per trarre conclusioni sull’effettiva gravità di Pirola rispetto alle altre varianti del Covid, sottolinea l’Agenzia della sicurezza sanitaria britannica (Ukhsa), ma verrà monitorata con particolare attenzione.

Cinque dei 34 casi confermati necessitano cure ospedaliere, mentre non vi sono informazioni riguardo lo stato di salute delle altre persone infette. Visto il recente aumento dei casi in Gran Bretagna, Londra ha deciso di accelerare sulla campagna vaccinale d’autunno che comincerà la prossima settimana.

Approfondisci:

Covid: Eris corre, Kraken è in ritirata, Pirola aspetta ancora nell’ombra. Il punto sulle varianti

Covid: Eris corre, Kraken è in ritirata, Pirola aspetta ancora nell’ombra. Il punto sulle varianti

Dato che sono stati rilevati diversi casi non collegati in molteplici regioni, per l’Ukhsa è probabile che si tratta di una “trasmissione comunitaria consolidata di Ba.2.86” nel Paese.

E ancora una volta le Rsa costituiscono un bersaglio ‘facile’ al Coronavirus, perciò sia le autorità sanitarie nazionali che internazionali invitano le categorie fragili a vaccinarsi.

Nella struttura di Norfolk è scattato il campanello d’allarme quando un numero insolitamente elevato di persone si è sentito male, dopodiché sia lo staff che i residenti della casa sono stati sottoposti a tampone. I risultati dei test hanno individuato Pirola come colpevole per lo scoppio del focolaio. L’accaduto suggerisce che Ba.2.86 potrebbe essere sufficientemente trasmissibile da avere un impatto in ambienti dove si è a stretto contatto con altri.

Il governo britannico è stato criticato per aver cambiato la data di partenza della campagna vaccinale stagionale molteplici volte quest’anno. Di solito inizia a settembre, ma in un primo momento è stato rimandato a ottobre per mantenere un livello di protezione alto anche nei mesi di dicembre e gennaio, quando è più probabile che l’influenza e il Covid causino problemi.

Ora si assiste a un’altra inversione di rotta: all’improvviso la data è stata anticipata all’11 settembre, lasciando pochissimo tempo agli ospedali e alle farmacie per prepararsi al lancio. Nel Regno Unito la campagna è rivolta principalmente ai residenti delle case di cura, gli over 65, le persone immunodepresse, gli operatori sanitari in prima linea e tutti coloro che convivono con persone che rientrano nelle categorie a rischio.

Approfondisci:

Covid, Ecdc: notevole aumento della trasmissione. “Pirola, timore reinfezioni in caso di crescita”

Covid, Ecdc: notevole aumento della trasmissione. “Pirola, timore reinfezioni in caso di crescita”