Sabato 20 Luglio 2024

Biden, media: “Esperto di Parkinson 8 volte alla Casa Bianca negli ultimi mesi”. La replica

La salute del presidente degli Stati Uniti sempre più sotto i riflettori mentre a Washington si è appena aperto il vertice Nato

Washington, 9 luglio 2024 – Nuovi dubbi sulla salute del presidente Usa, Joe Biden. Un medico esperto di Parkinson è stato alla Casa Bianca 8 volte in 8 mesi, scrive (e titola) il new York Times. Lo staff del presidente replica: Biden non è in cura per questa patologia. Poi divulga il nome dello specialista e chiarisce: sono controlli di routine. Ecco cosa sappiamo.

Il presidente Usa, Joe Biden
Il presidente Usa, Joe Biden

La Casa Bianca ha divulgato il nome del neurologo che ha visitato il presidente Joe Biden, nonostante - durante l’ultimo briefing - la portavoce Karine Jean-Pierre avesse negato tale possibilità. È la stessa Jean-Pierre a essere la destinataria di una lettera-memorandum scritta dal medico di Biden, Kevin O’Connor, dove si fa il nome di Kevin Cannard. Ma si dice che ha “numerosi pazienti” alla Casa Bianca. E che “il presidente Biden non ha visto un neurologo al di fuori della sua visita medica annuale”.

A 42 giorni dalla convention democratica che si tiene a Chicago in agosto, in serata O’Connor ha fatto l’insolita mossa di pubblicare una lettera in cui offre alcuni dettagli sulle visite di Cannard alla Casa Bianca, dopo giorni di speculazioni sulla salute del presidente e alla fine della giornata di ieri segnata da un briefing infuocato.

La lettera del medico di Biden

Nella lettera il dottor Kevin O’Connor, medico del presidente Biden, spiega il motivo delle numerose visite di uno specialista del morbo di Parkinson alla residenza presidenziale. Kevin Cannard, secondo i chiarimenti di O’ Connor, è il consulente neurologico della Casa Bianca dal 2012 e ha visitato centinaia di persone, soprattutto militari. 

Biden e l’esame medico di febbraio

O’Connor ha poi ribadito che l’esame dello scorso febbraio non ha trovato nessun sintomo di “disturbi cerebrali o altri disturbi neurologici centrali, come ictus, sclerosi multipla, morbo di Parkinson o sclerosi laterale ascendente, né vi sono segni di mielopatia cervicale”.

Le previsioni di Donald Trump

“Mi sa che dovrò affrontare Kamala Harris a novembre”, è tornato alla carica lo sfidante, Donald Trump. Il tycoon ha poi commentato ancora una volta il confronto avuto con Biden e lo ha definito “un dibattito strano”, perché quello che diceva il presidente americano “non aveva molto senso”. Il tycoon prevede tuttavia che Biden resisterà alle richieste dem di abbandonare la corsa alla Casa Bianca: “Ha un ego e non vuole mollare”, dice. Il futuro della candidatura di Biden incombe intanto sul vertice Nato al via oggi a Washington.