Portellone scoppiato in volo, UA: bulloni allentati sui nostri Boeing 737 Max 9

Dopo l’incidente sul volo Alaska Airlines, la United Airlines ha ispezionato la sua flotta riscontrando un difetto di istallazione in alcuni velivoli. Tonfo a Wall Street dell’azienda aeronautica statunitense

New York, 8 gennaio 2024 – Bulloni allentati. Potrebbe essere questa la causa dell’incredibile incidente accaduto al Boeing 737 Max 9 durante il volo dell’Alaska Airllines partito da Portland in Oregon e diretto in Ontario, California, il 6 gennaio (un portellone si è staccato finendo nel vuoto, miracolosamente illesi i passeggeri, grazie all’atterraggio di emergenza del pilota). Di sicuro c’è che sugli stessi aerei della sua flotta, la United Airlines, ha riscontrato proprio questo difetto. Dopo quello che è accaduto al volo Alaska, la UA ha fermato a terra i suoi 79 737 Max 9 come imposto dalla Federal Aviation Administration (FAA), in attesa dell’ispezione federale. Nel frattempo l’azienda ha passato al setaccio i velivoli, rilevando in alcuni difetti di installazione: alcuni dadi metallici che tengono insieme i pezzi della fusoliera risultavano allentati.

Approfondisci:

Boeing 737 Max 9 “a terra a tempo indefinito”: la scure dell’autorità Usa dopo il portellone saltato in volo

Boeing 737 Max 9 “a terra a tempo indefinito”: la scure dell’autorità Usa dopo il portellone saltato in volo
Ispezione a bordo del Boeing 737-9 MAX  Alaska Airlines (Ansa)
Ispezione a bordo del Boeing 737-9 MAX Alaska Airlines (Ansa)

Nel frattempo è emerso che il Boeing costretto ad un atterraggio di emergenza in Oregon era stato sottoposto ad alcune restrizioni da parte della Alaska Airlines. Questo dopo che alcuni piloti avevano segnalato l’accensione della spia di pressurizzazione. La compagnia aveva quindi vietato che il jet facesse lunghi voli sopra superfici d'acqua per poter tornare rapidamente all'aeroporto nel caso si fosse ripresentato l'allarme e, anche se l'aereo era nuovo e certificato, aveva chiesto un ulteriore esame di manutenzione che però “non era stato completato”. 

Non è chiaro però se ci sia un legame tra questa anomalia e l'esplosione del portellone, che nel frattempo è stato ritrovato nel giardino di una casa. La registrazione vocale della cabina di pilotaggio non è più disponibile, perché si cancella automaticamente dopo due ore. 

Il fatto che non ci siano state vittime è piuttosto incredibile. Il finestrino con un pezzo di fusoliera si è staccato a quasi 4.900 metri di quota. Sono molti gli oggetti volati via, tra cui un cuscino del sedile – per fortuna vuoto – immediatamente accanto all’apertura che si è creata. Un ragazzino che era seduto vicino sarebbe stato risucchiato nel vuoto se la madre non l’avesse trattenuto. 

Tonfo in Borsa di Boeing

Alla riapertura di Wall Street, Boeing è sprofondato. L’azienda ha chiuso oggi perdendo l’8%: è il calo giornaliero peggiore dall’ottobre 2022. Boeing ha inviato istruzioni alle compagnie aeree per l'ispezione del 737 Max 9, un passo fondamentale verso la ripresa dei voli. La compagnia ha dichiarato di essere d'accordo con la decisione della FAA di mettere a terra gli aerei Max 9 per le ispezioni e sta lavorando con le autorità federali per rendere le ispezioni severe e attente.