A Mirafiori a marzo un mese intero di cassa integrazione

Interessati 2.260 operai, le linee lavoreranno un solo turno

A Mirafiori a marzo un mese intero di cassa integrazione

A Mirafiori a marzo un mese intero di cassa integrazione

Un mese di cassa integrazione a marzo per i 2.260 lavoratori delle carrozzerie di Mirafiori. Le linee della Maserati e della 500 elettrica non si fermeranno completamente, ma lavoreranno su un solo turno. Lo ha comunicato Stellantis ai sindacati. "E' un nuovo segnale della continuazione del periodo di sofferenza per Mirafiori. Noi siamo ben consapevoli del piano strategico in corso di Stellantis, che ha sempre affermato di puntare su Mirafiori, ma constatiamo con dispiacere il periodo di difficoltà che sta affrontando il sito in questo momento, in particolare la carrozzeria; difficoltà che noi cercheremo di gestire al meglio per attutire al massimo le ricadute sui lavoratori e sui loro salari. Auspichiamo che l'intervento del governo, con il nuovo piano incentivi, sostenga la ripresa del mercato. Serve una collaborazione in sinergia con la Regione, per tutelare il territorio" commenta il segretario territoriale Fismic Confsal di Torino, Sara Rinaudo. "Un altro dato ultranegativo della fase che stiamo attraversando. Ci sono tanti segnali che ci fanno tremare i polsi", afferma Edi Lazzi, segretario generale della Fiom torinese. "E' la riprova della previsione purtroppo negativa. Il nodo è arrivato al pettine. Il caso Mirafiori deve diventare di rilevanza nazionale, lo stabilimento deve essere messo nelle condizioni di avere prospettive", sottolinea Rocco Cutrì, numero uno della Fim torinese. "Siamo molto preoccupati perché questa cassa integrazione si aggiunge a quella che già c'è. Quello che abbiamo non basta, serve un nuovo modello subito", aggiunge Luigi Paone, segretario della Uilm torinese.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro