Lunedì 17 Giugno 2024

Chi non ama i brividi preferisce la Posta

PER DORMIRE SONNI TRANQUILLI con i propri risparmi anche in tempi incerti, oltre ai cari vecchi titoli governativi si può pensare al tradizionale risparmio postale. Un risparmio mai venuto meno in quella che può essere considerata la cassaforte degli italiani, con i titoli garantiti dalla Cassa depositi e prestiti e quindi dallo Stato e tornato anche appetibile con il rialzo dei tassi. Presso gli uffici postali o sul sito delle Poste (www.poste.it) si possono trovare tutte le condizioni di offerta dei Buoni fruttiferi postali, per cui non sono previsti costi di sottoscrizione e rimborso, sono esenti dalle imposte di successione, hanno il vantaggio della tassazione agevolata al 12,50% e può essere chiesto il rimborso del capitale in qualsiasi momento.

I rendimenti lordi dipendono dal tipo di Buono e dalle scadenze (3-6-12-16 o 20 anni) e vanno dall’1,5 fino al 4,5% lordo. I Buoni postali sono inoltre facili da sottoscrivere. Si può scegliere infatti la classica forma cartacea di emissione dei buoni (Buoni cartacei) oppure la più moderna forma dei Buoni dematerializzati. Quindi possono essere acquistati negli uffici postali e, per i soli buoni dematerializzati, si possono utilizzare anche i canali online (poste.it e l’App BancoPosta). Come detto i rendimenti variano in base alla tipologia di Buono e alle scadenze. Si parte dall’1,50% lordo a scadenza per il Buono 3 anni Plus per salire al 2% con il Buono 3x2 se si vuole investire fino a 6 anni. L’offerta comprende quindi il Buono risparmio sostenibile (durata 7 anni) con un rendimento dell’1,50% al quale si aggiunge la possibilità di conseguire alla scadenza un eventuale premio legato all’andamento, se positivo, dell’indice STOXX Europe 600 ESG-X. Con il buono 3x4 (12 anni) il rendimento atteso sale al 2,50% e al 3% con il buono 4x4 (16 anni) che offre la flessibilità di rimborso in qualsiasi momento entro il termine di prescrizione e, dopo 4, 8 e 12 anni, anche con il riconoscimento degli interessi maturati.

Se si vuole investire fino a 20 anni senza rinunciare alla flessibilità del rimborso in qualsiasi momento, entro il termine di prescrizione, il Buono ordinario garantisce rendimenti fissi e crescenti fino al 2,5% annuo lordo a scadenza. Infine, oltre al vantaggioso buono per i minori con un rendimento del 4,5%, l’offerta di Poste italiane prevede anche il Buono 4 anni risparmio semplice che ha un rendimento annuo lordo dell’1,5% , si può sottoscriverlo con il Piano "risparmiosemplice". A.Pe.