Sabato 15 Giugno 2024

Rizzardi Yachts. Un nuovo modello per la linea IN

Rizzardi Yachts presenta il nuovo yacht InSeven Plus, un'imbarcazione di 24 metri con soluzioni tecnologiche all'avanguardia e design sportivo ed elegante. Il cantiere conferma il suo successo nel segmento dei grandi open, mantenendo l'attenzione alla personalizzazione degli interni e alla qualità artigianale.

Ancora una volta Rizzardi Yachts sceglie di distinguersi. La linea ’In’ dell’azienda tra le top player della nautica italiana si arricchirà di un portentoso 75’. Continua così il successo della linea In, della quale sono state prodotte ben 25 imbarcazioni in quattro anni. InSeven Plus, questo è il nome della nuova creatura, sarà uno yacht dotato di soluzioni tecnologiche di ultima generazione che consolida la posizione di mercato del cantiere sui grandi open, segmento che da sempre ha reso il gruppo Rizzardi protagonista sulla scena internazionale.

Il nuovo progetto ricorda, infatti, i grandi open hard-top Infive e Insix con accesso sottocoperta attraverso una grande porta vetrata che evidenzia un’ampia area contigua tra ambiente esterno ed interno. Lo yacht, al cui progetto stanno lavorando il Centro Stile e il dipartimento tecnico della Rizzardi Yachts in collaborazione con lo studio Maver design, avrà una lunghezza di circa 24 metri con un baglio di 5,50 metri ed esprimerà in pieno le caratteristiche della linea In: sportività, eleganza e comfort.

Nonostante un design caratterizzato da look aggressivo e linee filanti, ’InSeven Plus’ sarà provvisto di spazi calpestabili estesi e di volumetrie interne generose, risultato non scontato per questa tipologia di imbarcazione. Dal punto di vista tecnico, la propulsione del nuovo InSeven Plus sarà affidata alle trasmissioni di superficie che, sostenute dal sistema ’Auto-Trim’ garantiscono non solo livelli prestazionali d’eccellenza ma anche la planata a bassa velocità.

In plancia di comando la manovrabilità sarà affidata al joystick a gestione elettronica per il controllo automatico delle eliche di superficie, così da semplificare la movimentazione dello yacht in fase di ormeggio. Il sistema permetterà anche la funzione di ’ancoraggio digitale’. Sarà quindi possibile, digitando su apposita pulsantiera, mantenere il posizionamento della barca. Gli interni, come da tradizione del cantiere, saranno personalizzati su richiesta dell’armatore. Il primo esemplare è stato ordinato da un armatore italiano.

"Siamo un’azienda familiare – afferma Gianfranco Rizzardi, fondatore del gruppo che oggi affianca i figli Corrado e Damiano – una realtà piuttosto rara nel nostro settore e questo continua ad essere il nostro punto di forza. Ci hanno definito la grande sartoria della nautica italiana, per la nostra capacità di realizzare alla perfezione i gusti e i gusti degli armatori. Amo molto questo aspetto perché ci caratterizza".