Martedì 18 Giugno 2024

Ferrari 12Cilindri. La nuova era del motore mito

La nuova Ferrari 12Cilindri perpetua il mito del motore V12 senza elettrificazione né turbo, fedele alla storia di Maranello. Berlinetta e Spider, bellezza e potenza senza compromessi.

Lunga vita al motore V12 e alla nuova regina di Maranello. Ferrari 12Cilindri perpetua il mito del motore, puro, potente, senza elettrificazione e senza turbo, nei modelli berlinetta e spider. Fedele alla sua storia e proiettata nel futuro. Il nome dice tutto, sotto il vestito in posizione centrale-anteriore, c’è l’emblema assoluto della Casa di Maranello. La prima Ferrari uscita di fabbrica è stata la 125 S nel 1947 col suo dodici cilindri nel cuore. ’Tutto il resto è derivazione’ furono le parole di Enzo.

La formidabile 12Cilindri, che sostituisce la 812 Superfast è di una bellezza che toglie il fiato. Mantiene proporzioni classiche e perfette nei suoi 4,73 metri di lunghezza con effetti speciali. Come il grande cofango anteriore ad apertura invertita, l’aerodinamica integrata che spicca con una sorta di doppio flap di derivazione aeronautica, una sorta di appendice mobile che entra in azione trai 60 e 300 km/h. A metà strada tra i jet e citazioni d’epoca, con forme eleganti ma con un rigore formale, la Ferrari 12Cilindri è un capolavoro anche da ferma. La calandra anteriore richiama una bocca, i fari gli occhi, la fascia nera anteriore la 365 GTB4 Daytona.

Altro colpo di genio la linea di cornice della superficie in tinta carrozzeria che fa eco al tema del lunotto e si innesta sul resto della cabina con un effetto black screen. Sontuoso l’abitacolo, sportivissimo e raffinato, ma comodo come si addice a una granturismo imperiale come questa, con l’aggiunta, rispetto alle ultime creazioni Ferrari, di un display centrale, tra quello del guidatore e quello per il passeggero per una consultazione più comoda e ampia.

Il dodici cilindri è leggenda. Il motore della nuova Berlinetta è un V12 a 65° di 6.5 litri, capace di arrivare fino a 9.500 giri e di erogare 830 cavalli. Scatena una accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi, arriva a 200 km/h in meno di 7,9 secondi da fermo e supera i 340 km/h di velocità massima. "Ferrari è l’unica a volere e potere sviluppare un motore del genere – dice Enrico Galliera direttore marketing Ferrari – questa vettura è una dichiarazione d’amore e di quello che possiamo fare. Devono essere i nostri clienti a decidere. Aspirato, turbo, ibrido plug-in o elettrico dal 2025: metteremo tutto a disposizione".

La Ferrari 12Cilindri dispone del sistema a quattro ruote sterzanti indipendenti (4WS) che gestisce e regola movimento di ciascuna delle ruote in modo autonomo rispetto alle altre per migliorare la gestione dell’imbardata in curva e la prontezza nel cambio di direzione. Le prime consegne della Ferrari 12Cilindri inizieranno nell’ultimo trimestre del 2024, con un prezzo in Italia a partire da 395.000 euro.

C’è anche la scoperta. Serviranno 40mila euro in più per assicurarsi l’ammaliante 12cilindri Spider, dotata di tetto rigido retraibile, si apre e chiude in 14 secondi fino 45 km/h per godersi la sinfonia del V12 anche a cielo aperto.