Martedì 25 Giugno 2024

Msc ordina a Fincantieri due navi a idrogeno per Explora Journeys

Msc ordina a Fincantieri due navi a idrogeno per Explora Journeys

Msc ordina a Fincantieri due navi a idrogeno per Explora Journeys

La Divisione Crociere del Gruppo MSC conferma l’ordine a Fincantieri di due navi a idrogeno per il suo brand di lusso Explora Journeys. L’accordo va a completare un investimento totale di 3,5 miliardi di euro in sei navi. Explora V ed Explora VI potranno disporre di nuove soluzioni di efficienza energetica e potranno utilizzare carburanti alternativi come il gas bio sintetico e il metanolo. E perseguiranno l’utilizzo di idrogeno liquido con celle a combustibile per le operazioni alberghiere durante la sosta nei porti, per eliminare le emissioni di carbonio a motori spenti. Msc lavorerà con Fincantieri per provare a dotare entrambe le navi della più recente tecnologia per le batterie, oltre a una serie di potenziali tecnologie, tra cui la cattura del carbonio e sistemi avanzati di gestione dei rifiuti. Le navi saranno dotate di una nuova generazione di motori a gas naturale liquefatto che affronteranno il problema dello slittamento del metano con l’uso di sistemi di contenimento. La consegna è prevista nel 2027 e nel 2028.

Dichiara Pierfrancesco Vago, Executive Chairman - Cruise Division, MSC Group: "In qualità di armatore a livello globale, ogni volta che ordiniamo una nuova nave, dobbiamo guardare al futuro, perché questa possa utilizzare carburanti di nuova generazione o nuove tecnologie ambientali non appena disponibili. Insieme a Fincantieri implementeremo nuove soluzioni, tra cui l’adozione di grandi celle a combustibile alimentate a idrogeno e la cattura dell’anidride carbonica, della pirolisi per la gestione dei rifiuti e di altre tecnologie per l’efficienza energetica. Tutti importanti passi avanti nel nostro impegno di azzerare le emissioni di gas serra entro il 2050". Gli fa eco Pierroberto Folgiero, ad Fincantieri: "Questo nuovo contratto è un segnale di crescente vitalità del settore crocieristico, in linea con quanto previsto".

Marco Principini