Flotte aziendali. Frontiera sostenibile

Flotte aziendali. Frontiera sostenibile

Flotte aziendali. Frontiera sostenibile

La transizione del mondo dell’auto è in atto. Giocoforza coinvolge il settore delle flotte aziendali. Allo scorso settembre, secondo i dati di ANIASA, la consistenza complessiva della flotta dei veicoli a noleggio circolanti in Italia ha toccato la cifra di 1 milione e 300mila unità. Di questi 1.197.000 sono noleggiati a lungo termine da aziende, pubbliche amministrazioni e privati, con partita IVA o solo codice fiscale, e 135.000 presi in locazione a breve termine per esigenze turistiche o di business.

Il settore del noleggio veicoli ha immatricolato nei primi sei mesi dell’anno 308.950 veicoli, il 33% dei totali nuovi messi sulle strade italiane: 1 veicolo nuovo su 3 è a noleggio, per una crescita del 47% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un forte sviluppo sempre più all’insegna della mobilità sostenibile, il settore rappresenta il 34% delle nuove vetture elettriche e il 63% dei veicoli ibridi alla spina (PHEV).

Alberto Viano, il presidente ANIASA, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio, della Sharing mobility e dell’Automotive digital, dichiara: "L’accelerazione del ricambio del nostro parco circolante non può che passare da una maggiore diffusione delle forme di mobilità pay-per-use nel nostro paese. Per favorire il passaggio dalla proprietà all’uso dei veicoli, con conseguenti benefici ambientali ed economici, è oggi indispensabile un adeguato utilizzo della leva fiscale per alleggerirne la pressione sulla mobilità urbana, turistica e aziendale".

Christian Catini, Responsabile Fleet Mercedes-Benz Italia, racconta come cambiano i tempi. "Attraverso la nostra gamma full electric, distribuita su tutti i segmenti, stiamo assecondando il crescente interesse dei nostri clienti verso questo tipo di tecnologia, ormai presente in quasi tutte le principali car list aziendali. Un’offerta cui affianchiamo le nostre motorizzazioni ibride plug-in, soprattutto il diesel, che rappresenta un’unicità nel mercato premium".

Auto per tutte le esigenze, ma non solo. "Oltre l’offensiva di prodotto – prosegue Catini – continuiamo a puntare su una distribuzione capillare dei nostri professionisti sul territorio una strategia che ci permette di servire al meglio il nostro mercato di riferimento, la piccola e piccolissima impresa, che rappresenta quasi la totalità del mercato italiano".

La Casa della Stella a tre punte tra i cavalli di battaglia alla spina propone la compatta Classe A 250e plug-in, adatta per le percorrenze urbane a zero emissioni grazie ad un’autonomia elettrica fino ad 82 km e i suv GLC 220d Coupè e GLC 300de Coupè, che con la sua batteria da 31,2 kWh è in grado di percorrere oltre 130 km con un pieno di elettroni.

Un ultimo passo consentirebbe al comparto di cambiare marcia. Dopo i primi positivi segnali nella Legge Delega, le imprese italiane attendono un alleggerimento del peso fiscale sui costi di mobilità che continuano a penalizzarle rispetto ai concorrenti europei.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro