Martedì 28 Maggio 2024

Tivoli Group ingloba DSR con un fatturato di 54,5 milioni

C’È UNA NUOVA realtà nel mondo della pelletteria scandiccese, il polo del lusso per la Toscana, costituita da Tivoli Group,...

Tivoli Group ingloba DSR con un fatturato di 54,5 milioni

Tivoli Group ingloba DSR con un fatturato di 54,5 milioni

C’È UNA NUOVA realtà nel mondo della pelletteria scandiccese, il polo del lusso per la Toscana, costituita da Tivoli Group, player indipendente e punto di riferimento nello sviluppo e nella produzione di articoli di pelletteria per alcuni dei più esigenti brand internazionali del lusso e del fashion, acquisisce il ramo industriale di DSR Firenze, storico fornitore del Gruppo. Con sede a Scandicci, uno stabilimento produttivo di circa 300 metri quadrati, un organico a regime di circa 20 addetti e specializzata nella manifattura di piccola pelletteria, DSR è stata fondata nel 2013 da Riccardo Rossi, imprenditore con una lunga esperienza nella pelletteria. Tivoli Group ha finalizzato l’operazione attraverso la propria controllata Tivoli Manufacturing - tramite la quale il Gruppo già presidiava la fase di taglio - in cui è confluito il ramo industriale di DSR Firenze. L’operazione si inserisce nella strategia di sviluppo di lungo termine del Gruppo, che punta a rafforzare la propria offerta di servizi, garantendo ai clienti elevata qualità, massima efficienza produttiva e controllo diretto dei processi.

Tivoli Group – che ha chiuso il 2023 con un fatturato pari a 54,5 milioni di euro, in crescita rispetto ai 50 milioni di euro del 2022 – prosegue così il suo percorso di integrazione della sua piattaforma produttiva a fianco dell’espansione in termini di nuovi clienti.

Negli ultimi anni il Gruppo si è rafforzato sia sotto il profilo organizzativo che sotto quello tecnico, investendo in competenze e processi anche sul fronte della sostenibilità, per continuare a soddisfare le esigenze delle aziende clienti e poterne gestire di nuove. Tivoli Group è cresciuto anche grazie all’avvio di un processo di estensione del proprio portafoglio clienti, rispetto ai quali si rapporta con diversi modelli di business in funzione delle loro esigenze, proponendosi anche come partner per brand non specializzati nella pelletteria, ma interessati ad ampliare la proposta commerciale con linee di pelletteria senza doversi strutturare internamente.

"Per sostenere la maggiore complessità di mercato e produttiva, volendo cogliere il cambiamento e trasformarlo in opportunità, negli ultimi anni abbiamo potenziato la nostra organizzazione sia in termini di persone e competenze, che di spazi logistici che di sistemi informativi, mantenendo il giusto equilibrio tra esperienza artigianale ed organizzazione industriale – commenta Stefano Giacomelli (nella foto sopra), ad di Tivoli Group – Questa acquisizione ci permette di valorizzare la consolidata collaborazione con DSR Firenze, portandola in una nuova fase di espansione, oltre che di rafforzare ulteriormente il controllo diretto della capacità produttiva, garantendo sempre lo stesso livello di qualità. In uno scenario generale caratterizzato da un rallentamento congiunturale molto forte, continuiamo ad investire incrementando il peso della filiera controllata. Vogliamo farci trovare pronti per la risalita dei volumi, considerato che puntiamo non solo sulla crescita legata alla ripresa del mercato ma anche a quella generata dello sviluppo di partnership con nuovi brand, forti anche del nostro Dna storicamente internazionale".

Tra le priorità dei prossimi mesi e per rafforzare l’impegno sulla sostenibilità, Tivoli Group sta completando l’implementazione di un sistema di gestione chimica secondo gli standard di ZDHC (Zero Discharge of Hazardous Chemicals), con l’obiettivo di eliminare dai processi e dai prodotti le sostanze chimiche tossiche e dannose per la salute umana e l’ambiente. Il sistema di "chemical management" si aggiunge alla certificazione sociale SA8000 e ambientale ISO14001, ottenute rispettivamente nel 2020 e nel 2022. Nell’operazione Tivoli Group è stata assistita da Legalab Studio Legale e da Trim Corporate Finance, in qualità di advisor finanziario.

Il Gruppo Tivoli, nato nel 1981 come ramo produttivo di una piccola catena di distribuzione di pelletteria a Roma, negli anni si è sviluppato, radicandosi nel distretto della pelletteria di Firenze, dove si è affermato come leader nello sviluppo e nella produzione di articoli per numerosi brand della moda e del lusso a livello internazionale. Con sede operativa a Calenzano (Firenze), Tivoli è una realtà che produce complessivamente circa 500.000 pezzi l’anno di pelletteria e accessori in pelle. Negli ultimi anni, il Gruppo ha avviato un processo di allargamento e differenziazione del proprio portafoglio clienti per diffondere il proprio know-how e la propria competenza nell’ambito dello sviluppo e della creazione del prodotto con l’obiettivo di internazionalizzare e produrre pelletteria anche per non-pellettieri e per aziende che vogliono ampliare la loro proposta commerciale senza doversi strutturare internamente. Un modo agile e veloce per conquistare sempre nuovbi clienti e che il mercato ha premiato con i numeri, sempre di più. Adesso le nuove sfide sono una sostenibilità ambientale sempre più raffinata e ricercata e l’allargamento degli orizzonti di vendita a livello internazionale, due obbiettivi che Tivoli Group è in grado di centrare.