Dall’alta moda all’interior design. Gruppo Mastrotto è il polo del lusso

È STATO CERTAMENTE propizio, l’ultimo scorcio del 2023, per il gruppo vicentino Rino Mastrotto, attivo nella produzione e vendita di...

Dall’alta moda  all’interior design. Gruppo Mastrotto è il polo del lusso

Dall’alta moda all’interior design. Gruppo Mastrotto è il polo del lusso

È STATO CERTAMENTE propizio, l’ultimo scorcio del 2023, per il gruppo vicentino Rino Mastrotto, attivo nella produzione e vendita di pelle, tessuti e servizi ad alto valore aggiunto per alta moda, automotive e interior design. Nel giro di poco più di un mese, infatti, la holding ha annunciato due importanti operazioni, finalizzate a proseguire un processo già intrapreso di diversificazione strategica: prima, l’acquisizione di Imatex, storica azienda lombarda, riconosciuta nel mondo per i tessuti jacquard, destinati all’arredo di alta gamma; poi, quella di Mapel group Srl, nonché delle sue controllate Mapel textile e Mapel components, eccellenze italiane nella produzione e commercializzazione di nastri, inserti e accessori per il comparto del lusso. L’operazione ha previsto inoltre l’acquisto, da parte di Rino Mastrotto, di una quota di maggioranza di Mapel Group dalle famiglie Leni e Ugolini, che rimarranno con una quota di minoranza e continueranno a condurre la gestione aziendale. Anche nel caso dell’acquisizione di Imatex, Jacopo e Camilla Mazzola, parte della famiglia fondatrice, hanno mantenuto una quota di minoranza. L’acquisizione di Imatex permette al gruppo Rino Mastrotto di ampliare ulteriormente la propria offerta e avviare sinergie commerciali di rilievo con i propri clienti. Per l’azienda di Trissino (Vicenza) è un nuovo importante passo nel percorso di diversificazione che ha visto, negli ultimi anni, l’ingresso di nomi di spicco italiani e stranieri, quali Nuova Osba, Tessitura Oreste Mariani, Carroll Leather e Morelab.

Fondata nel 1960 da Attilio e Luigi Fumagalli e con sede a Nibionno (Lecco), Imatex è cresciuta negli anni fino a diventare una delle eccellenze ‘made in Italy’ nella produzione di tessuti jacquard per l’interior design. Oggi Imatex coniuga la tradizione alle più innovative tecnologie industriali, con un programma di investimenti che garantiscono un’elevata qualità del prodotto senza trascurare la sostenibilità: tra questi, è d’obbligo menzionare la nuova sala tessitura, con telai sia a licci che jacquard, e il magazzino altamente automatizzato, operante in ciclo continuo. "L’investimento in Imatex ci permette – ha dichiarato il ceo del gruppo Rino Mastrotto, Matteo Mastrotto (nella foto sopra il primo da destra) - di rafforzare la nostra offerta nell’ambito dell’interior design e di fornire ai nostri clienti un portafoglio di articoli e soluzioni completo, confermando, così, il nostro posizionamento di partner unico per la filiera del lusso. Siamo grati a Jacopo e Camilla Mazzola per la fiducia nel nostro progetto e siamo certi che questa nuova collaborazione si rivelerà lungimirante e strategica per lo sviluppo dell’azienda e nell’interesse di tutti i nostri clienti. Negli ultimi tre anni abbiamo investito più di 50 milioni di euro per finanziare progetti di crescita organica e inorganica, quali centri taglio, magazzini pronta-consegna e aziende specializzate in lavorazioni ad alto valore aggiunto, come stampe e decorazioni: l’acquisizione di Imatex rappresenta un ulteriore passo nella giusta direzione". Quanto alla seconda operazione, perfezionata a dicembre, Mapel Group è una delle principali aziende italiane nella produzione e commercializzazione di nastri e accessori per le grandi maison del lusso. Con trent’anni di esperienza alle spalle, Mapel Group opera attraverso due società controllate: Mapel Textile, attiva nella produzione di nastri piani, jacquard, corde, elastici e spallacci per il settore della moda, e Mapel Components, specializzata nella produzione di inserti tra cui maniglie, fibbie, supporti e profili negli ambiti della pelletteria, calzature e abbigliamento.

Mapel Group offre soluzioni e servizi su misura, dalla fase di progettazione alla realizzazione del prodotto finito, servendo circa 300 clienti nel fashion & luxury e impiegando oltre 80 dipendenti negli stabilimenti di Galliate Lombardo (Varese) e Castellalto (Teramo). In tal modo, il gruppo Rino Mastrotto ha consolidato ulteriormente la propria offerta nel comparto dell’alta moda, creando peraltro sinergie commerciali e produttive tra le aziende controllate. L’amministratore delegato Matteo Mastrotto ha così commentato: "Rino Mastrotto è partner del mondo del lusso, dall’alta moda all’arredo di fascia elevata, fino alle più note case automobilistiche. Ogni passo che facciamo mira a rafforzare questo posizionamento. Negli ultimi quattro anni abbiamo accolto nel nostro gruppo sei eccellenze industriali, partner chiave per il mondo del lusso. L’operazione con Mapel Group aggiunge un importante tassello alla nostra proposta di prodotti e servizi per l’alta moda: i nostri clienti potranno così trovare in Rino Mastrotto una proposta sempre più completa e raffinata, dalle pelli ai tessuti e, grazie a questa acquisizione, nastri, componenti e inserti".

Il gruppo Rino Mastrotto – partecipato dal fondo NB Renaissance, società di investimento nata nel 2015 come spin-off di Intesa Sanpaolo Private equity – è stato assistito da Banca Akros come advisor finanziario, dallo studio Alvarez & Marsal per gli aspetti legati alla valutazione dell’azienda (la cosiddetta ‘due diligence finanziaria’) e da Deloitte per l’assistenza legale e fiscale sull’operazione. Essentia Advisory ha assistito Rino Mastrotto in qualità di consulente nella strutturazione del finanziamento bancario, fornito da Intesa Sanpaolo, Banco Bpm, Unicredit, Bper e Credit Agricole Italia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro