Mercoledì 17 Luglio 2024

B&B Italia: "La casa del domani è innovativa e sostenibile"

Demetrio Apolloni è il nuovo CEO di B&B Italia Group, tornando dopo 18 anni in B&B Italia. Si concentra sullo sviluppo dei brand e sull'espansione globale, puntando su prodotti sostenibili e innovativi. La strategia include il potenziamento della distribuzione in Europa, Nord America e Asia, con risultati positivi nei primi mesi del 2024.

B&B Italia: "La casa del domani è innovativa e sostenibile"

B&B Italia: "La casa del domani è innovativa e sostenibile"

LA SCELTA È STATA FATTA da Flos B&B Italia Group alla fine dell’anno scorso con la nomina effettiva dal 21 dicembre. Giorno in cui Demetrio Apolloni è tornato dopo quasi 18 anni in B&B Italia come nuovo Chief Executive Officer del gruppo subentrando a Gilberto Negrini. Apolloni, infatti, oltre ad avere ricoperto incarichi di alto profilo in grandi gruppi internazionali del design quali Vitra, Cassina e Knoll, aveva assunto già dal 1993 al 2006 ruoli apicali sempre in B&B Italia, tra cui lo sviluppo del mercato americano come Ceo della divisione statunitense del marchio. Il suo ritorno nel gruppo - che nel 2026 festeggerà i suoi sessant’anni dalla fondazione grazie all’intuito imprenditoriale e visionario di Piero Ambrogio Busnelli e Cesare Cassina - lo definisce "una scelta di responsabilità e quasi un dovere per riaffermare i valori dell’azienda e del suo fondatore, oltre a valorizzare il lavoro di circa 500 persone". Nell’annunciare la sua nomina l’allora Design Holding, che proprio lo scorso maggio si è rinominata in Flos B&B Italia Group, aveva sottolineato come il ritorno di Demetrio Apolloni nel Gruppo B&B Italia coincidesse con il compito di sviluppare le strategie di crescita ed espansione valorizzando le specificità dei singoli brand. Apolloni, si leggeva nella nota diffusa a dicembre, "vanta un’esperienza trentennale nel design d’alta gamma e competenze consolidate in numerosi aspetti di questo settore, fra i quali l’R&S, il product design, la produzione, lo sviluppo di strutture di vendita e marketing a livello globale. In B&B Italia coordinerà le attività dei marchi in portafoglio per esaltarne l’eccellenza e la complementarità, consentendo al gruppo di crescere attraverso l’espansione geografica, lo sviluppo dei diversi canali di vendita e il lancio di prodotti sempre più sostenibili e in grado di intercettare l’interesse dei consumatori".

Un compito impegnativo al quale il nuovo Ceo ha cominciato a lavorare subito partendo da quale B&B Italia?

"Ho trovato un’azienda che, come tanti altri brand del settore, ha subito post-pandemia, gli effetti sul mercato; l’azienda ha risposto cercando, attraverso la proposta di arredi d’eccellenza, di risolvere le nuove esigenze domestiche nate proprio durante i lockdown. Quindi, oltre a focalizzarsi sul core business degli imbottiti, ha restituito ’valore’ di altri elementi d’arredo come librerie, tavoli, sedie, contenitori e armadi e letti per la zona notte, ampliando la gamma delle soluzioni in termini di materiali e finiture".

Un’evoluzione che ha portato anche alle nuove collezioni presentate all’ultimo Salone del mobile e nel punto vendita prestigioso di via Durini a Milano.

"Durante Design week di Milano, B&B Italia ha presentato proprio nel flagship di via Durini ’The Collection’, un’antologia che traccia il percorso del marchio attraverso il tempo, mettendo in primo piano sia il suo heritage che le novità di prodotto, tra cui il sistema di divani Dambodue, i tavoli Isos e Assiale di Piero Lissoni, le poltrone Omoi di Naoto Fukasawa e Narinari di Guardini e Ciuffreda, i tavolini Allure O’ Dot di Monica Armani. Accanto ai nuovi prodotti, anche le creazioni più distintive, tra cui i divani long seller ed evergreen Diesis di Antonio Citterio e Paolo Nava e Charles di Antonio Citterio, entrambi presentati in una versione aggiornata con un’accoglienza più che positiva. Del resto, la nostra strategia per i prossimi 3-5 anni è quella di progettare l’arredamento della casa del ’domani’, innovativa, funzionale e sostenibile, attraverso sia l’heritage del brand che lo sviluppo di prodotti nuovi con l’obiettivo di consolidare la nostra presenza sul mercato quale azienda leader del settore dell’arredamento di alto di gamma".

La strategia di crescita che cosa prevede sul fronte della presenta distributiva?

"Nel 2024 rafforzeremo la distribuzione in Italia e in Europa, mentre ci espanderemo nelle aree chiave, Nord America, Apac e Middle East. Abbiamo rinnovato cinque flagship negli Usa lo scorso autunno e proseguiremo quest’anno. Tra le ultime tappe americane vorrei ricordare la nuova design destination a New York, in Madison Avenue, uno spazio di oltre 2.000 metri quadrati su due piani dedicato anche alle label di illuminazione e cucina di Flos B&B Italia Group. E poi il nuovo store monomarca di B&B Italia e Maxalto in Canada, a Toronto, realizzato in collaborazione con il partner Elte, che va ad aggiungersi a quello di Vancouver, e la recente inaugurazione del primo store monomarca B&B Italia a Xi’an in collaborazione con Dimore Home".

Dall’America all’Asia…

"Sul fronte asiatico, abbiamo recentemente inaugurato il monobrand B&B Italia a Osaka, mentre rinnoveremo quello storico a Tokyo, entrambi in partnership con Progetto 81. Stiamo investendo inoltre nei progetti contract. Tra i più recenti in ambito residenziale figurano Oakridge Park Vancouver, South Bank Turks and Caicos, Mandarin Oriental Beverly Hills Casa Bella Residences by B&B Italia Miami e One Bangkok, per il luxury retail le boutique Rolex, Gucci, Rolls Royce e Bulgari, e per l’hospitality, gli hotel Bulgari a Tokyo e Roma e i progetti allo studio in un’area oggi in forte crescita come il Nord Africa".

Quali sono i risultati ottenuti in questi suoi primi mesi alla guida?

"La nostra solidità finanziaria ci consente di continuare a investire per il consolidamento di tutto il gruppo. Ci aspettiamo una crescita per la seconda metà del 2024 dopo i positivi risultati raggiunti nella prima metà dell’anno con un primo trimestre chiuso con una crescita dei ricavi del 12%. Una crescita che conferma la nostra volontà di mantenere e rafforzare la leadership di mercato di B&B Italia conservando la sua identità e il suo Dna che hanno scritto pagine significative della storia del design italiano. E che guarda con sempre più attenzione alla sostenibilità dei suoi prodotti sapendo che il primo contributo in questo senso è produrre negli stabilimenti di Novedrate e Misinto e, grazie a subfornitori d’eccellenza, arredi destinati a durare nel tempo…".