Giovedì 18 Luglio 2024

U-Control cresce e apre il suo secondo impianto

U-Control apre un nuovo stabilimento a Parma per aumentare la produzione e l'occupazione. L'azienda emiliana, specializzata in software e cablaggi per l'idraulica mobile, punta alla crescita internazionale con un approccio centrato sull'uomo.

U-Control cresce e apre il suo secondo impianto

U-Control cresce e apre il suo secondo impianto

L’APERTURA del secondo stabilimento di 2.600 metri quadrati, di cui 1.600 destinati alla produzione, adiacente alla sede principale di U-Control a San Polo di Torrile (Parma), che sarà implementato da magazzini verticali Modula e da macchinari di ultima generazione per il comparto produttivo, permetterà all’azienda emiliana di aumentare i livelli occupazionali.

U-control nasce nel 2014 dall’incontro tra Andrea Gennari e Alessandro Passera rispettivamente Business Development Manager e imprenditore nonché fondatore di Universal Control, "embrione" dell’azienda che oggi allo sviluppo di software, cablaggi e service per il mondo del mobile hydraulics, affianca il design concept e la progettazione di prodotti e sistemi ideati completamente al proprio interno. Un’evoluzione costante e lineare che si riflette anche nella crescita del fatturato passato dai 2.8 milioni di euro nel 2018 ai 7.1 milioni di euro nel 2022 e con la previsione di chiudere l’ultimo trimestre del 2023 a quota 8 milioni di euro. Cresce anche il numero dei dipendenti: dai primi 9 ingegneri specializzati nel 2019 ai 37 professionisti nel 2023 con l’obiettivo di arrivare a 50 entro la fine del 2024. Il desiderio di accorpare produzione e personalizzazione del prodotto nasce dieci anni fa, quando Gennari e Passera decidono di dare vita a una linea produttiva più ampia, che potesse offrire un servizio tailor made, attraverso un lavoro a quattro mani con il cliente per la realizzazione tanto del prodotto desiderato quanto dei singoli componenti. L’unicum di U-Control è proprio l’approccio human-centered: dal design concept alla produzione, fino all’utilizzo da parte dell’utente finale, l’uomo è sempre al centro di ogni processo, potendo contare in ogni step su una tecnologia all’avanguardia, ma intuitiva e pratica. U-Control guarda anche all’estero per l’espansione dei comparti Urban e Municipale e Agricolture. Un asset, quello della ricerca, che nei prossimi anni renderà l’azienda sempre più competitiva sul mercato non solo italiano, ma anche internazionale. U-Control ha, infatti, in programma di aprirsi ai mercati americano, britannico, irlandese e spagnolo, rispettivamente nei settori Heavy Lifting e Urban e Municipale.

"La crescita esponenziale di U-Control, da piccola realtà artigianale a una tra le aziende più competitive nel settore, ci rende sempre più fiduciosi circa la bontà del lavoro che stiamo svolgendo per ampliare la gamma e la qualità dei servizi offerti ai nostri clienti che possono contare sul nostro “marchio di fabbrica“. Con Andrea ci siamo prefissati un obiettivo ormai dieci anni fa: dare vita a una realtà che avesse come pilastri la qualità e l’attenzione alla Persona, mettendo la tecnologia a servizio dell’uomo", precisa Alessandro Passera, ceo di U-Control.